ASCOLI PICENO – Ultime ore particolarmente fruttuose quelle vissute dai tifosi dell’Ascoli in questa sessione estiva di calciomercato: la società bianconera ha messo a segno ben quattro colpi, rinforzando soprattutto il centrocampo e riportando in attacco un bomber ancora nei ricordi degli appassionati del Picchio.

Robert Feczesin dal Brescia, Ousmane Dramè dal Padova, Massimo Loviso dal Crotone e lo svincolato ex Albinoleffe Tommaso Morosini. Sono questi i nomi degli ultimi arrivati alla corte del mister Massimo Silva a poche ore dalla chiusura. Dall’esterno Dramè, la cui firma è arrivata prima di pranzo, all’ultimissimo colpo piazzato dal ds De Matteis di Massimo Loviso, che avrebbe accettato la proposta bianconera ad una manciata di minuti dal gong delle 19. E pensare che poche ore prima, lo stesso centrocampista avrebbe rifiutato di vestire il bianconero (cosa smentita dallo stesso, vedi sotto), con la notizia che aveva già fatto mugugnare qualche tifoso particolarmente all’evolversi delle trattative all’Ata Executive di Milano.

Dramè, giovane francese classe ’92, è un esterno (mancino, ma si adatta anche a destra) a cui piace l’uno contro uno. Arriva in prestito secco dal Padova (24 presenze, 1 gol lo scorso anno). Il bergamasco Tommaso Morosini, invece, era a parametro zero dopo un passato tra Albinoleffe e Bassano Virtus, è un centrocampista centrale del 1991. Per lui un contratto biennale. Massimo Loviso, altro centrale di centrocampo, classe ’84, arriva a titolo temporaneo in uno scambio di prestiti con il Crotone, dove è approdato Vito Falconieri. E nelle sue prime parole, l’ex Samb spiega: “Sono onorato di vestire questa maglia e voglio spiegare subito che non ho mai pensato di rifiutare di vestirla“. Infine, arriva a titolo definitivo l’ungherese Robert Feczesin, attaccante ventiseienne del Brescia, che ha vestito già la casacca del Picchio da gennaio a giugno 2011, quando, con 8 gol in 19 gare, risultò decisivo per la salvezza dei ‘castorici‘. Il suo è un gradito ritorno da ambo le parti: compiaciuta la tifoseria, soddisfatto il giocatore.

Sembra essere completata la rosa a disposizione di Massimo Silva, che ora potrà contare addirittura su 29 elementi, tra cui c’è sempre quel Papa Waigo che deve ancora chiarire qualcosa. Bisogna dire che, in ogni caso, la rosa potrà essere sfoltita con le trattative ancora possibili verso quelle società ‘in proroga’ poiché invischiate nel calcioscommesse. In chiusura, si segnala il passaggio in prestito dalla Juventus dell’ascolano al Feralpi Salò (Prima Divisione).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 369 volte, 1 oggi)