ASCOLI PICENO – Sono ancora da accertare le cause del principio d’incendio divampato la notte scorsa ad un piano intermedio dell’Hotel Marche di Ascoli Piceno, di proprietà della Provincia. Una combustione di piccola entità circoscritta, fortunatamente, al solo deposito di biancheria (di circa 20 mq, posto al lato sud dell’edificio), contenente materassi, coperte ed altri suppellettili. Tuttavia una densa coltre di fumo si è propagata in tutti gli ambienti dell’albergo, costringendo così clienti e personale addetto ad evacuare la struttura.

La segnalazione ai Vigili del Fuoco di Ascoli è arrivata alle 2:08 della notte scorsa, che in poco tempo arrivano sul posto e riescono a sedare le prime avvisaglie di quello che, altrimenti, poteva trasformarsi un incendio di tutt’altra dimensione.  Nessun danno per gli occupanti dell’hotel, che dopo un paio di ore sono stati fatti rientrare in tutta sicurezza.

Il Presidente  della Provincia, Piero Celani, insieme ai tecnici dell’Ente, ha già fatto un sopralluogo della struttura e sono stati immediatamente attivati gli interventi di ripristino del locale  interessato dalle fiamme. “Le cause del principio di incendio devono essere ancorar accertate – ha dichiaro il Presidente Celani – ringrazio i vigili del fuoco  per la tempestività dell’intervento, il direttore della struttura Bruno Marozzi e tutto il personale dell’albergo che si sono prodigati per mettere in sicurezza gli utenti, limitando al massimo i comprensibili disagi. Entro ottobre partiranno i lavori di ammodernamento dell’albergo e della scuola, previsti nel Piano delle Opere Pubbliche, che andranno ad ampliare ulteriormente la funzionalità di queste importanti strutture al servizio della ricettività  e della formazione alberghiera “

Nei prossimi giorni I vigili del Fuoco, insieme ai Carabinieri di Ascoli, effettueranno tutti i rilievi del caso per stabilire la natura dell’innesco. 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 362 volte, 1 oggi)