ASCOLI PICENO – Nella rete della Polizia Giudiziaria – nell’ambito dei servizi in corso in queste settimane, mirati alla repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti – sono finiti Francavillese Caludia, cinquantenne di origini pescaresi, il figlio Luca e il sessantenne Tiberi Domenico di Tortoreto.

Sabato pomeriggio scorso, infatti, i tre sono stati fermati dagli uomini della Squadra Mobile di Ascoli all’imbocco dell’Ascoli Mare, provenienti dall’Abruzzo e diretti verso il capoluogo. Gli agenti , durante quello che doveva essere un controllo di routine, rinvengono ben 102 grammi di eroina, e per il gruppo di spacciatori sono scattate subito le manette.

La donna, come disposto dalla Procura di Ascoli, è stata condotta per direttissima al carcere di Teramo, mentre i due uomini al carcere di Marino. La droga rinvenuta, successivamente analizzata dalla Polizia Scientifica, è risultata essere di ottima qualità.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.886 volte, 1 oggi)