CASTEL DI LAMA – Aveva nella sua camera 10 grammi di hashish e 10 semi di marijuana, oltre che l’immancabile bilancino di precisione occorrente per misurare la marijuana: così A.L., 43 anni di Castel di Lama, è stato arrestato dagli agenti della Questura di Ascoli nella serata di domenica.

Le forze dell’ordine erano intervenute su segnalazione di una lite familiare: cosa che corrispondeva al vero, tra il padre di 71 anni e il figlio di 43, causata, a dire del genitore, dai comportamenti violenti ed aggressivi del discendente e dalla sua condotta di vita alquanto dissoluta.

Nel controllare che persone e cose fossero in condizioni normali gli operatori accedevano, all’interno della casa, dove notavano, nella stanza del figlio, sopra il comodino, due involucri in cellophane contenenti presumibile sostanza stupefacente, poi rivelatasi essere 10 grammi di hashish, ed all’interno di un piccolo armadietto la cui anta era aperta, un bilancino di precisione, della tipologia solitamente utilizzata per la pesatura della droga, nonché 10 semi di marijuana.

L’uomo, identificato per L. (cognome) A. (nome), con svariati pregiudizi di polizia inerenti proprio le sostanze stupefacenti, veniva condotto presso gli uffici della Questura e denunciato in stato di libertà per possesso di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. Successivamente, tramite ambulanza, veniva accompagnato in Ospedale per le cure del caso, relative alle percosse subite dal padre.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.215 volte, 1 oggi)