ASCOLI PICENO – Chissà che trucco, con 270 grammi di eroina nascosti in un beauty-case. Un altro colpo messo a segno dalla Squadra Mobile di Ascoli Piceno. Gli interventi della Polizia Giudiziaria hanno portato ieri pomeriggio all’arresto di Simone Mariotti, trentunenne nato a San Benedetto del Tronto, e di Vincenzo Cuocolo, di 51 anni e di origini napoletane. Entrambi, però, residenti a Poggio di Bretta.

Nell’abitazione di Simone Mariotti, volto già noto alla Sezione Antidroga della Questura di Ascoli per dei precedenti, gli agenti rinvengono 1 grammo di eroina, 2,5 grammi di hashish, un bilancino e 260 euro in contanti. Successivamente è stata perquisita anche l’abitazione di Vincenzo Cuocolo, nella quale sono stati trovati ben 270 di eroina, nascosti in un beauty-case ben celato dietro ad un armadio.

Il sostituto procuratore, Ettore Picardi, ha disposto l’arresto immediato per lo spacciatore sanbenedettese, poiché recidivo, mentre Cuocolo, anch’egli conosciuto dalle forze dell’ordine per un solo caso di ricettazione, è stato messo agli arresti domiciliari.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.221 volte, 1 oggi)