ASCOLI PICENO – Ascoli e Ancona ora, grazie alla Start, sono più vicine. L’azienda picena di trasporto pubblico ha, infatti, presentato ufficialmente la nuova linea giornaliera che collegherà il Piceno con il capoluogo regionale a partire da lunedì, 24 settembre.

A presentare il nuovo servizio, fortemente richiesto da pendolari e studenti universitari, è stato il presidente della Start, Alessandro Antonini. “Abbiamo deciso di avviare questo nuovo collegamento, – spiega Antonini – proprio a seguito di incontri con l’associazione dei pendolari e con gli studenti ascolani che si recano all’Università di Ancona. Proprio da questo confronto abbiamo preso spunto per studiare questa nuova linea, che vedrà una corsa di andata ed una di ritorno ogni giorno, attraverso l’utilizzo di un pullman gran turismo”.

Si comincerà da lunedì prossimo – prosegue Antonini – e il servizio sarà attivo tutti i giorni fino al venerdì. Per l’andata, la partenza da Ascoli è prevista alle 6:15, con arrivo ad Ancona alle 8:15. Chiaramente non essendo una linea locale non sarà possibile scendere in località intermedie, “mentre si potrà salire – aggiunge il direttore, Ado Paolini -, oltre che ad Ascoli (stazione), anche alle fermate di Pagliare (supermercato Sma), San Benedetto (centro commerciale Porto Grande), Grottammare (residence Le Terrazze), Porto San Giorgio (casello A14) e Civitanova Marche (Vulcangas). Ad Ancona si potrà scendere all’Università politecnica delle Marche o all’ospedale Torrette. In effetti il servizio è stato richiesto anche da quelle persone che hanno parenti ricoverati ad Ancona. Per il ritorno, invece, sarà possibile scendere in qualsiasi fermata”.

Al momento è solo un servizio sperimentale, e in corso d’opera la Strat potrà adeguare orari e fermate in base alle esigenze dell’utenza. Il costo del biglietto, solo andata da Ascoli ad Ancona, è di 8,50 euro, mentre per l’andata e il ritorno si pagheranno 14 euro. Infine, è disponibile un carnet di 10 biglietti al prezzo di 65 euro, ovvero 6,50 euro a biglietto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.381 volte, 1 oggi)