ASCOLI PICENO – Arrestato 37enne ascolano. Nella giornata di giovedì 27 settembre la Squadra Mobile, in collaborazione con la Divisione Anticrimine, ha rintracciato G.C., nato ad Ascoli nel 1975 e residente nel capoluogo piceno e lo ha arrestato in esecuzione dell’ordine di carcerazione per sospensione dell’affidamento in prova.
La misura alternativa alla detenzione in carcere, concessa nel marzo del 2012 dal Tribunale di Sorveglianza di Ancona è stata disposta in quanto il condannato ha avuto comportamenti tali da indurre il magistrato a richiedere la revoca della misura.

Infatti il soggetto in questione dal mese di maggio scorso in poi si è sottoposto ai controlli tossicologici in maniera irregolare, addirittura interrompendoli, e non svolgendo più i previsti incontri di valutazione psicologica.

Già da aprile 2012 era risultato positivo agli oppiacei ed era stato diffidato dagli Uffici per l’Esecuzione della Pena Esterna, in quanto si era recato a Macerata in compagnia di un tossicodipendente e più volte fuori dal comune di Ascoli Piceno, senza alcuna specifica autorizzazione.

G.C., riferisce il Commissariato di Polizia, ha dimostrato un attegiamento ambiguo ed un comportamento inaffidabile tali da far ritenere al magistrato che la misura non potesse avere prosecuzione, visto l’andamento irregolare e la non comprensione da parte dell’uomo delle prescrizioni imposte.

Lungo il suo percorso criminale, con due condanne per i reati di spaccio di eroina, commessi a febbraio ed aprile 2010, e diversi pregiudizi di polizia sempre per i medesimi reati, nonché per furto, ingiuria, danneggiamento, violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

Nella giornata di ieri il soggetto è stato condotto al carcere di Marino del Tronto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 339 volte, 1 oggi)