ASCOLI PICENO – Si sono svolti sabato pomeriggio alle 16, nella Parrocchia di Santa Maria Goretti, i funerali del grande Guido Lucidi, ex portiere dell’Ascoli Calcio che negli anni quaranta affascinò tifosi e appassionati per le sue capacità atletiche, ma soprattutto per la sua straordinaria prontezza di riflessi nel compiere dei veri e propri miracoli tra i pali.

Le sue prodezze, durante i tredici campionati disputati con la maglia bianconera, mandavano in visibilio i tifosi ascolani, e in alcune occasioni anche i suoi stessi avversari non potevano fare a meno di congratularsi con colui che a quei tempi era soprannominato “il gatto magico”.

Aveva 98 anni e il rito funebre è stato celebrato da suo figlio Don Nino, parroco della Chiesa di Santa Maria Goretti. Con una nota ufficiale la società ha espresso, “da parte della dirigenza, della squadra e di tutti i tifosi,  le condoglianze più sentite e sincere alla sua famiglia”. Messaggio di cordoglio al quale ci uniamo anche noi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 642 volte, 1 oggi)