FOLIGNANO – Sono trascorsi più di tre mesi da quel tragico incidente. Era la sera del 9 giugno scorso quando il giovane motociclista di Folignano, Marco Corradetti, perse la vita mentre era in sella alla sua moto e attraversava l’incrocio tra la Piceno Aprutina e la strada che porta a Villa Pigna. Purtroppo un destino crudele, come quando strappa una giovane vita all’affetto dei suoi cari, che gettò tutti nello sconforto: familiari, amici  e l’intera comunità di Folignanese.

Ma il ricordo di Marco è più vivo che mai, e per onorare la sua memoria tutti coloro che lo hanno amato, e che lo amano ancora, hanno deciso di dedicargli un giorno di festa. Si è svolto ieri, domenica 30 settembre, infatti, il primo “Moto Memorial”: una domenica speciale, soprattutto perchè ieri avrebbe compiuto 21 anni, fortemente voluta da chi lo amava e da chi condivideva con lui la passione per le due ruote.

L’evento è cominciato alle 8:30, e per tutto il giorno è stato un susseguirsi di emozioni. Protagonista assoluto della giornata il suo legame con le due ruote che i suoi cari hanno voluto rappresentare con giri in moto, gare ed esposizioni di motociclette sportive. La Santa Messa commemorativa, il pranzo al Parco Dei Tigli e per tutto il pomeriggio, fino a sera, una serie di iniziative hanno dato vita ad una vera e propria giornata del ricordo. Un ricordo indelebile che non sbiadirà mai nella pagine della vita di quanti lo hanno conosciuto e amato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 563 volte, 1 oggi)