ASCOLI PICENO – L’importanza dell’educazione civica non si capisce mai veramente tra le mura scolastiche. Per i bambini, soprattutto per quelli che frequentano la scuola elementare, i segnali stradali sono spesso incomprensibili, perciò soggetti alle interpretazioni più fantasiose.

L’Osservatorio Anci-Upi, per ovviare a questa realtà, ha organizzato un seminario formativo, tenutosi ad Ascoli questa mattina (8 Ottobre), dal titolo “La città dei bambini: progettare la sicurezza stradale per tutti”, a cui hanno preso parte numerosi studenti delle scuole primarie insieme ai loro insegnanti, amministratori, dirigenti, cittadini, rappresentanti della Polizia municipale e altre istituzioni.

Il sindaco Guido Castelli, intervenuto per porgere i suoi saluti a tutti i presenti, ha ricordato l’importanza che la sua amministrazione dà alle iniziative che, come questa e come il “Pedibus”, mettono al centro i cittadini più piccoli, stimolando la comprensione e l’attività fisica.

Lo scopo principale di questa iniziativa è quello di migliorare la vita delle persone, aumentando la sicurezza stradale. Per fare ciò è necessario far capire ai bambini dei concetti tanto semplici, quanto imprescindibili, che su di loro hanno maggior presa se a spiegarglielo arriva proprio un vigile. Guidati da chi il traffico lo affronta quotidianamente, i bambini saranno più incentivati a rispettare delle regole elementari, che ricorderanno per tutta la vita.

Alla base quindi di questa iniziativa c’è la necessità concreta di salvaguardare “i cittadini del domani”, come affermato da Castelli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 319 volte, 1 oggi)