SPINETOLI – Torna l’appuntamento con la Fiera di Pagliare. La fortunata rassegna, prevista per domenica 14 ottobre, dalle 8 alle 20, e organizzata dall’Assessorato al Turismo e Commercio del Comune di Spinetoli,  è divenuta ormai una tradizione nella Vallata, come testimoniano le migliaia di presenze registrate ogni anno (più 8 mila presenze nel 2011).

“Nonostante la crisi -spiega l’assessore al Turismo e Commercio del comune di Spinetoli, Giulio Ficcadenti – il volume d’affari della fiera è sempre molto soddisfacente, considerata la ghiotta occasione per fare acquisti a prezzi contenuti. Previsti 250 espositori di vario genere che operano nei settori dell’artigianato, gastronomia, prodotti tipici, abbigliamento, zootecnia, piante e fiori e delle fonti energetiche rinnovabili.  La  fiera si svilupperà domenica, dalle 8:00 alle 20:00, lungo la strada principale del paese, a partire dalla rotatoria sulla Salaria fino a quella della  zona artigianale. Il percorso espositivo proseguirà anche lungo le arterie secondarie fino ad arrivare in Piazza Kennedy, Piazza Marini e Largo Straccia”.                                                          

Ma ci sarà spazio anche per l’intrattenimento musicale. Il programma prevede infatti la performance del gruppo musicale “Euphoria”, band che nasce proprio a Pagliare del Tronto nel 2010 e che proporrà, dalle 16:30 in poi, “l’intramontabile musica dal vivo, prosegue Ficcadenti, pop-rock italiana ed internazionale degli anni ’70-’80-’90, oltre ad uno spazio dedicato a quella contemporanea. La band è composta da Guido Curzi (basso elettrico), Manuel Forlini (chitarra solista), Luca Silvestri (chitarra e voce), Gianluca Camaioni (batteria), Massimiliano Mariotti (tastiere) e Virginia Rossi (voce)”.

I protagonisti della rassegna saranno, inoltre, anche gli enti e le associazioni del territorio, presenti con dei gazebo per promuovere le loro attività, come il Comune di Spinetoli (promozione turistica, ambientale), il Circolo Salaria, l’Avis, la Croce Verde, la Caritas, l’Unitalsi-Parrocchia San Paolo, la Superfac e il Centro Diurno.

L’assessore conclude con una pillola di storia su un evento divenuto oramai una vera e propria istituzione per i pagliarani, gli spinetolesi e non solo:” la fiera affonda le sue origini nel lontano 1842, quando venne istituita per il giorno 13 ottobre dall’ allora Comune di Pagliare al fine di incoraggiare l’agricoltura e il commercio. Dopo essere caduta in disuso fu poi ripresa dall’amministrazione di Spinetoli verso la metà degli anni Ottanta dal Sindaco Giovanni Ameli, e la sua data fu fissata per la seconda domenica di ottobre”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 244 volte, 1 oggi)