ASCOLI PICENO – Oggi, sabato 13 ottobre, ad Ascoli è stata inaugurata la nuova Autostazione (leggi qui articolo dei giorni scorsi). Le rose non sono senza spine e così, pur senza nominare il sindaco Guido Castelli, la nota dell’ex presidente della Start (fino al 2010) Arrigo Silvestri è probabilmente una spina che punge. Di seguito il contenuto integrale.

Con stupore ho appreso che è stata inaugurata in pompa magna l’Autostazione di Ascoli: non sono stato nemmeno invitato e come me gli amministratori che l’hanno pensata e che si sono concretamente operati per la sua realizzazione (in primis Lucio Ventura, allora presidente della Start pluS, ma anche l’ex Presidente della provincia Massimo Rossi che comprese quanto fosse importante acquistare l’ex scalo merci della stazione ferroviaria).

Coloro che vivono la realtà del trasporto locale e gli uffici tecnici di Provincia e Comune, conoscono bene questa storia perciò non mi dilungo.

La vicenda comunque lascia l’amaro in bocca perché, dopo un lungo percorso amministrativo e di concertazione tra i diversi partner intervenuti (compresa la Regione Marche), chi oggi ha tagliato quel nastro non ha avuto il buon gusto di riconoscere e gratificare, nemmeno con un semplice cartoncino d’invito, i reali fautori dell’opera.

Mi dicono che sia stato il Comune di Ascoli Piceno ad organizzare evento ed inviti: voglio credere che le molte dimenticanze (seppure in questi casi difficilmente casuali) siano dovute solo a sciatteria amministrativa.

Arrigo Silvestri
Ex Presidente START

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 661 volte, 1 oggi)