ASCOLI PICENO – Un Ascoli cinico spietato e, finalmente, fortunato, espugna il ‘Castellani’ di Empoli portando a casa i primi tre punti lontano dal ‘Del Duca’. A decidere la gara le reti dei due attaccanti Feczesin e Zaza, con il primo autore anche dell’assist per il secondo, e quella di Russo, entrato nella ripresa, come riprova che nella rosa di Silva quest’anno c’è abbondanza, almeno a centrocampo. Nonostante il risultato sia massiccio, i bianconeri hanno ottenuto il massimo con il minimo sforzo, senza dimenticare due pali colpiti dai toscani, uno per tempo. Bene quasi tutti i bianconeri: da segnalare, in particolare, la buona prova di Morosini e quella del giovane Conocchioli, all’esordio in serie B, al posto dello squalificato Scalise.

GUARNA 6,5: Solo botte centrale per lui nei primi 45′. Poi, nella ripresa, un mezzo pasticcio in uscita quando chiama palla anche se non dovrebbe e la fondamentale parata su Tavano in area a botta sicura. Avrebbe potuto riaprire il match.

RICCI 5,5: Soffre come l’intero reparto alcuni scambi veloci degli avanti empolesi, ma alla fine se la cava. Poi, però, quell’erroraccio di posizione per il ‘prego si accomodi’ di Tavano, ipnotizzato poi da Guarna.

PECCARISI 6: Fa meno errori dei suoi ‘vicini’ di reparto. Pecca qualche volta ad uscire sui tiri da lontano, specie di Pucciarelli.

FAISCA 5,5: Anche lui come Ricci. A punirlo alcune imprecisioni: sia sul gol divorato nel primo tempo su un bel taglio da corner, sia su una palla persa in difesa che ha scatenato un contropiede toscano.

CONOCCHIOLI 6,5: Parte così così, con qualche palla persa e la fresca ammonizione per fallo tattico. Poi, però, cresce. Sbaglia poco o nulla palla al piede, dà un assaggio della sua velocità, ma anche tanta personalità al debutto. Sorpresa.

MOROSINI 6,5: Silva lo ‘vede’ in allenamento e gli ha ridato un’altra chance dopo il Sassuolo. Lui ripaga con buoni tocchi e coperture a centrocampo, dimostrando di poter esser una valida alternativa ai ‘senatori’ della mediana.

RUSSO 6,5: Perde il ballottaggio per una maglia dall’inizio e, sarà per questo, ci mette una carica in più che gli fa ottenere, con un pizzico di fortuna, anche la prima rete in bianconero.

LOVISO 6: L’Empoli pressa alto, specie nel primo tempo, e non concede molte manovre innescate dall’ex Crotone. Cresce nella ripresa, quando i compagni si affidano tutti a lui.

FOSSATI 6: Non ispirato, il talentino ex Latina avrà altre opportunità per dar lustro della sua tecnica. Ma ha il merito di aver ‘acceso’ l’azione del raddoppio, con un bel tocco di suola per l’avanzata di Pasqualini (Capece s.v.).

PASQUALINI 6: Prova ordinata, da compitino, con poche folate in avanti. Anche se una di queste è l’assist per il 2-0. Il difesa fa il possibile anche se l’Empoli spinge molto sulla sua zona.

ZAZA 6,5: Voleva risbloccarsi (non segnava dalla gara col Lanciano) e la voglia di fare si vede tutta in quel pallone che tutti, compreso Tonelli, danno per perso, che lui tramuta in gol sorprendendo anche Dossena. Qualche palla persa di troppo nella ripresa, ma c’è tempo per migliorare (Colomba sv).

FECZESIN 7: Sono suoi i primi pericoli creati agli avversari, come suo il cross per il vantaggio bianconero. Bravo e fortunato nel raddoppio, rimane per tanto lavoro sporco e prezioso per far passare del tempo. Cresce l’intesa con Zaza.

SILVA 6,5: Finalmente si toglie il peso delle zero vittorie in trasferta. Si scredita con la dea bendata per alcuni episodi, ma la squadra si vede che ha tempra e voglia di far bene. Piccolo cruccio: un pò di ritardo nei cambi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 543 volte, 1 oggi)