ASCOLI PICENO – Urla, schiamazzi, invettive e quant’altro fuori dal Caffè San Marco in via Ottaviano Iannella. Un commento su Facebook, in cui una signora lamenta la situazione, ne è la testimonianza.

Di seguito riproponiamo il commento: “Signor Sindaco, scrivo per far presente l’insostenibile situazione, che i residenti in via Ottaviano Iannella sono costretti a subire nei weekend e, in ogni caso, nei giorni in cui il bar sito nella stessa via organizza serate (tipo il martedì universitario)”

“In queste occasioni, senza rispetto alcuno per i residenti e fino a notte fonda si sentono urla, invettive e parolacce di ogni tipo. Inoltre i suddetti avventori, sono soliti urinare contro i palazzi e dentro le fioriere prospicienti i negozi, rovesciare i bidoni della raccolta del vetro, lasciare in terra rifiuti di ogni genere. Più di un cittadino ha avvisato le forze dell’ordine sollecitandone l’intervento, ma senza ottenere nessun beneficio. Lo stato di cose descritto si è verificato anche questa notte fino alle 04:00 circa, rendono impossibile qualsiasi forma di riposo. Urge un intervento risolutivo. Grazie” termina il post.

Uno dei principali obiettivi di Castelli è eliminare il degrado dalla città, riqualificare tutto il centro storico per restituirlo ai suoi concittadini vivibile, ordinato e pulito, favorendo così il turismo.  La normale vivacità estiva del centro è diventata invivibilità per i residenti di via Iannella. Adolescenti o poco più, nonostante l’arrivo dell’autunno, continuano a trascorrere le serate spesso all’aperto, senza rispetto per il riposo di chi lì ci abita, tanto da aver reso la situazione ingestibile.

Proprio due giorni, 16 ottobre, la trasmissione di approfondimento Ballarò, condotta da Giovanni Floris, ha mostrato in un’intervista il disorientamento della gioventù ascolana. Forse è solo il risultato di un montaggio mirato, ma queste lamentele riportano all’attenzione un aspetto spiacevole dei ragazzi di oggi.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 705 volte, 1 oggi)