Per il video clicca in basso a destra
Intervista e ripresa di Emanuela Voltattorni, montaggio di Maria Josè Fernandez Moreno

OFFIDA – Se esiste una tipicità che caratterizza Offida, quella è proprio il vino. Ecco perché dopo anni di attesa, quindici per l’esattezza, si è deciso di puntare su di un percorso olfattivo, sulla vinoterapia, il Museo del vino, sulle Terme del Vino. Con questa nuova denominazione la Offida Terme spa ha presentato un progetto firmato dall’architetto di fama internazionale, Enzo Eusebi.

La struttura sarà realizzata in zona Paradisi e l’area è già inserita nel nuovo Piano Regolatore e rappresenterà l’anticamera del centro storico.

“Il progetto rispetto a come sarebbe dovuto essere realizzato 15 anni fa è stato ridimensionato, rimodulato e reso realizzabile”, spiega Pierluigi Lucidi, presidente delle Terme di Offida spa.

Per ora se ne conosce la forma che sarà circolare e nel rispetto dell’impatto ambientale sarà suddiviso in area che riguarderanno la parte convegnistica, ricettiva, del benessere e culturale con il Museo del Vino.

Siamo alla fase uno, quella della presentazione del progetto che i soci hanno approvato. Si passerà presto alla fase due, che determinerà la somma disponibile dall’ente Comunale  e la partecipazione finanziaria dei soci.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.062 volte, 1 oggi)