ASCOLI PICENO – Quale futuro per lo stadio Del Duca? Se lo chiedono i tifosi, dopo i timori dei giorni passati in merito alla fatiscenza dell’impianto e sopratutto della Curva Sud. Timori poi parzialmente sedati dalle verifiche dei tecnici, che hanno escluso qualsiasi problema relativo alla stabilità dello stadio. Però il tema rimane, centrale: sia per il presente, che per il futuro.

Il sindaco Castelli, l’assessore allo Sport Brugni e l’assessore ai Lavori Pubblici Silvestri, con toni diversi e sempre condizionali, non escludono che in futuro il calcio cittadino possa traslocare in altra ubicazione. Però, al momento, si tratta di un discorso futuribile.

Intanto nella serata di giovedì 25 ottobre anche l’assessore allo Sport Massimiliano Brugni ha incontrato una delegazione di tifosi per approfondire con loro le vicende dello stadio: “Adesso a breve ad Ascoli verrà Abodi, presidente lega B, e ci sarà un incontro con il Sindaco Castelli e il presidente dell’Ascoli Benigni. La Lega ha messo in campo un progetto per la creazione e ristrutturazione degli stadi chiamato ” B futura”, ma tra serie A e B solamente 6 stadi sono in regola. Nel frattempo l’amministrazione comunale bandirà un avviso pubblico per manifestazioni di interesse per eventuali investitori che vogliono presentare progetti per il nostro stadio così come avvenuto a Napoli“.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 447 volte, 1 oggi)