OFFIDA – Vengono da Atene, Bruxelles, Londra, Parigi e Roma e hanno scelto la città del merletto come sede del loro 50° Congresso annuale. Si tratta dei cronisti dell’Aje-Age, Associazione dei giornalisti europei, che fino a domani, 27 Ottobre, discuterà quale dovrà essere il ruolo dei media nel processo di integrazione europeo.

La funzione dei giornalisti è stata e continua ad essere fondamentale per la conoscenza dei meccanismi comunitari, sempre più presenti all’interno degli ordinamenti degli stati membri. La comprensione delle politiche dell’Unione, dei processi di integrazione monetaria ieri e politica oggi, non sarebbe semplice se a sostegno dei cittadini europei non ci fosse la stampa.

Il Presidente Napolitano ha voluto inviare un saluto ai giornalisti europei: “Il 50° Congresso dell’Associazione dei giornalisti europei costituisce una preziosa occasione di riflessione sulla necessità di una approfondita informazione sugli avvenimenti internazionali europei e sulle decisioni di istituzioni comuni che hanno un tangibile impatto sulla vita quotidiana.”- termina il messaggio. Dall’entrata in vigore del Trattato di Lisbona, che affianca alla cittadinanza nazionale quella europea, esiste un legame tale tra politiche europee e vita quotidiana, in virtù del quale non si può più pensare né agire come se l’Europa fosse qualcosa che ci riguarda da lontano.

Sara Giannini, assessore regionale alle Attività produttive e Pesca, intervenuta al convegno di ieri, 26 Ottobre,  ha sottolineato che l’Europa non è un nemico, ma siamo noi. Per capire ciò continua ad essere importante un servizio d’informazione professionale e chiaro.

La tre giorni però non prevede solo interventi sul tema centrale del convegno, ma anche momenti di relax tipicamente marchigiano: i cronisti saranno accompagnati, attraverso percorsi culturali e culinari, in alcuni luoghi principali del Piceno come Ascoli, San Benedetto e Ripatransone. Un’occasione per dare all’Europa un saggio della bellezza e dell’accoglienza del nostro territorio, troppo spesso sottovalutato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 443 volte, 1 oggi)