Reggina 2

Ascoli 0

REGGINA (3-4-1-2): Baiocco; Adejo, Ely, Bergamelli (40’ st Lucioni); Melara, Armellino, Hetemaj, Barillà; Sarno; Comi (22’ st Fischnaller), Ceravolo. A disp.: Facchin, D’Alessandro, Rizzo, Castiglia, Bombagi. All.: Dionigi.

ASCOLI (3-5-2): Guarna; Prestia, Ricci, Faisca; Scalise (19’ st Dramé), Morosini (22’ st Capece), Loviso, Di Donato (40’ st Colomba), Pasqualini; Zaza, Feczesin. A disp.: Maurantonio, Giallombardo, Conocchioli, Fossati. All.: Silva.

Arbitro: Baracani.

RETI: 28’ pt Sarno (R), 35’ st Ceravolo (R)

Ammonito: Loviso (A). Rec. 0’ pt, 4’ s

ASCOLI PICENO – Seconda sconfitta consecutiva e quarta in trasferta per l’Ascoli di Massimo Silva, uscito battuto dalla sfida del ‘Granillo’ contro la Reggina di Davide Dionigi. I bianconeri, andati in svantaggio alla mezz’ora grazie al gol di Sarno, non sono riusciti a trovare il pari e, a dieci dalla fine, hanno subito il raddoppio calabrese. Prestazione deludente di Di Donato e compagni, mai capaci di tenere in pugno la gara, nonostante l’avversario non fosse dei peggiori.

Silva rispolvera Di Donato e sceglie Morosini al fianco di Loviso con Fossati in panchina. In difesa, come previsto, Prestia nel centro-destra con Ricci al posto di Peccarisi squalificato. Sarno dietro al duo Ceravolo-Comi per i padroni di casa. Ed è proprio il trequartista che impegna Guarna per ben due volte a metà primo tempo. In entrambi i tentativi Guarna, calabrese d’origine, non ci sta e devia in angolo. Ma al successivo tentativo nulla può e sempre Sarno fa 1-0. La reazione bianconera non si concretizza, così sono gli amaranto a farsi pericolosi, prima con Ceravolo, poi ancora con lo scatenato Sarno. Al riposo, l’Ascoli ha creato ben poco.

Nella ripresa l’Ascoli entra in campo leggermente più deciso e l’occasione creata da Feczesin ne è la dimostrazione: a salvare, però, è Bergamelli. Neanche il tempo di illudersi e Comi si divora il raddoppio. Raddoppio che arriva dieci minuti più tardi con Ceravolo e un pallonetto che vale il 2-0. Ascoli troppo brutto per essere vero. Martedì l’occasione per rifarsi.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 269 volte, 1 oggi)