ASCOLI PICENO – Voleva arrivarci in un altro modo, Massimo Silva, al match infrasettimanale contro il Novara di domani sera (20,45). Le due sconfitte contro Juve Stabia e Reggina, soprattutto la seconda per il modo in cui è arrivata, hanno creato un pò di sconforto in una squadra che non riesce a scrollarsi dietro di sè la parte calda della classifica. E proprio da quella zona di graduatoria arriva il Novara dell’ex tecnico bianconero Attilio Tesser.

Silva, in questa dodicesima giornata, non potrà contare sulla tecnica di Loviso, squalificato, e sulle zampate di Soncin, ancora infortunato. E, stavolta più di sempre, i dubbi sono i soliti, legati a chi impiegare in mezzo al campo. Detto del rientro di Peccarisi in difesa al posto di Prestia e della coppia Zaza-Feczesin davanti, è in mediana che il tecnico di Pinerolo Po si riserva di scegliere. Il turnover imporrebbe di far rifiatare qualcuno, ma, con l’ex Crotone fermo forzatamente, il trio centrale potrebbe essere composto da Di Donato, Morosini e Russo, con Fossati probabile outsider per una maglia da titolare. Sugli esterni Pasqualini, con Giallombardo che potrebbe a questo punto essere schierato a Grosseto, e Scalise, anche se non sarebbe una grande sorpresa se al posto di quest’ultimo venisse schierato Conocchioli, dopo la bella prova di Empoli. Forse servirebbe ad entrambi.

L’ultimo precedente al ‘Del Duca’ risale al campionato 2010/2011: finì 1-1 con i gol di Motta e Lupoli. Arbitrerà la sfida Irrati di Pistoia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 291 volte, 1 oggi)