Ascoli 2

Novara 0

ASCOLI (3-5-2): Guarna; Prestia, Peccarisi (41’ pt Faisca), Ricci; Conocchioli (37’ st Scalise), Russo, Di Donato, Fossati, Pasqualini; Feczesin, Zaza (26’ st Dramé). A disp.: Maurantonio, Colomba, Gragnoli, Capece. All.: Silva

NOVARA (4-3-1-2): Bardi; Ghiringhelli, Perticone, Bastrini, Alhassan; Barusso (29’ pt Marianini), Buzzegoli, Farago (22’ st Lepiller); Lazzari (9’ st Rubino); Gonzalez, Mehmeti. A disp.: Kosicki, Motta, Alborno, Baclet. All.: Tesser.

Arbitro: Irrati di Pistoia

Reti: 7’ st Zaza, 24’ st Fossati

Ammoniti: Ghiringhelli (N), Zaza (A), Perticone (N), Fossati (A).

Spettatori: 2.307 (1.275 abbonamenti e 90 voucher) per un incasso di 18.758,12 € (rateo abb. 13.821,50 € e rateo voucher 810,00 €).

ASCOLI PICENO – Con due gol firmati dai giovani Zaza e Fossati l’Ascoli conquista la vittoria scacciacrisi al ‘Del Duca’ contro il Novara. Dopo le due sconfitte contro Juve Stabia e Reggina, infatti, ai bianconeri servivano i tre punti, non solo per la classifica, ma anche per il morale. Prestazione double-face quella degli uomini di Silva. Primo tempo scialbo e monotono, con pochissime conclusioni verso le due porte. Ripresa di un altro tono, con il Picchio aggressivo e continuo nel creare pericoli agli uomini di Tesser. Migliore in campo Simone Zaza che, oltre al quinto gol personale, regala a Fossati la palla del raddoppio. Unica nota lieta, l’infortunio di Peccarisi prima dell’intervallo: per lui un problema al bicipite femorale sinistro che verrà valutato domani.

Silva fa riposare Faisca e Scalise buttando dentro Prestia e Conocchioli, che in due avevano collezionato 5 presenze. A centrocampo, con Loviso squalificato, Morosini va in tribuna, mentre in campo ci sono Di Donato, Russo e Fossati. Tesser risponde con Lazzari dietro a Gonzalez e Memheti. Primo tempo, come detto, povero di sussulti. Sul taccuino, oltre ad un tiro di Zaza poco alto, vanno solo i due cambi per infortunio, uno per sponda: Marianini per Barusso tra gli ospiti, Faisca per Peccarisi tra i bianconeri. Le squadre sono apparse quasi timorose di accendere la gara, tant’è che anche uno dei lampioni vicino alla sud decide di spegnersi in parte, quasi a ricordare che lo spettacolo non è tutto quel ben vedere. Al 45′ (più lungo recupero) è 0-0.

Nella ripresa, però, l’Ascoli rientra con un altro piglio. Silva deve aver detto quacosa di particolarmente efficace, perché almeno per un quarto d’ora gli ospiti rimangono a guardare. Le avanzate bianconere sono più decise e arrivano le prime occasioni: dopo una conclusione di Russo e un’altra di Zaza, ecco l’1-0: lo stesso ex Viareggio riceve palla, stoppa, si gira e serve sullo scatto Feczesin che entra in area, potrebbe tirare ma chiude il triangolo e Zaza mette dentro. Bella azione in velocità tra i due attaccanti, che il prato del ‘Del Duca’ non ricordava dai tempi di Bucchi e Colacone. La reazione del Novara è nella teste di Marianini e Rubino, entrambi bravi ad approfittare di incertezze in area bianconera, ma in entrambi i casi Guarna è reattivo quanto basta. E così ecco il raddoppio: Zaza, ancora lui, ruba palla a Ghiringhelli vicino alla bandierina sinistra d’attacco, entra in area e serve Fossati che in surplace buca Bardi con un piatto destro. Da lì in poi il Novara sembra non crederci più. Il ricomincia a battere le ali.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 381 volte, 1 oggi)