ASCOLI PICENO – Le primarie del centrosinistra come momento di partecipazione della città. Il Pd di Ascoli al lavoro per promuovere un ampio coinvolgimento dei cittadini alle elezioni del 25 novembre. “Il Partito Democratico della città di Ascoli – si legge in una nota del segretario Giuseppe Pizi – è già in mobilitazione per l’importante appuntamento delle primarie. Abbiamo sempre creduto a questo metodo come momento di ascolto dei cittadini, delle loro opinioni; la politica autoreferenziale e degli apparati chiusi e preoccupati solo dei propri destini personali ha fatto il suo tempo, e ha portato tanti guai nel nostro Paese e, nello specifico, anche nel nostro territorio e nella nostra città.

Per questo – prosegue la nota – vogliamo impegnarci tutti affinchè le primarie per la scelta del candidato premier del centro sinistra diventino un momento di partecipazione della città. Al di là delle singole preferenze per i vari candidati del Partito, lo sforzo della Segreteria sarà quello di coinvolgere il più ampio numero di cittadini possibile.

Il Pd è il primo partito in città – prosegue Pizi – e ha guadagnato, nelle ultime elezioni svolte, ampi consensi anche grazie a candidati credibili che riscuotono la fiducia della gente. E’ un credito che vogliamo mantenere vivo; crediamo che le primarie del 25 novembre saranno un’occasione di coinvolgimento e di partecipazione da cui il partito dovrà trarre nuova linfa e nuove motivazioni per la sua azione politica sul territorio.

Siamo ben consapevoli della generale disaffezione e della sfiducia di tanti cittadini nei confronti dell’impegno politico e non possiamo nasconderci che la responsabilità è stata in gran parte di chi, anche nel nostro partito, ha inteso l’attività politica come carriera personale, distribuzione dall’alto di posizioni di potere, piccolo e grande.

Un vizio che purtroppo colpisce indiscriminatamente, in ogni parte d’Italia, vecchi volponi mestieranti della politica e qualche giovane,  appassionato più che dell’attività politica gratuita, di posizioni di rendita in sostituzione di attività lavorative non altrimenti raggiungibili.

A questa logica scellerata tutto il Pd deve opporsi rimettendo al centro “l’orecchio a terra” di cui spesso parla il nostro Segretario.

Il Pd ascolano ha già formato il suo ufficio elettorale e sarà presente nei prossimi giorni tra la gente con banchetti nei vari quartieri ogni fine settimana e con aperture frequenti della sede del Partito Comunale in via Mercantini per dare la possibilità, a chi lo vorrà, di iscriversi e partecipare all’appuntamento del 25 Novembre. Per chi volesse contribuire all’organizzazione o avere informazioni, può rivolgersi alla sede provinciale del Pd o alla pagina facebook Partito Democratico Ascoli Piceno”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 279 volte, 1 oggi)