ASCOLI PICENO – Vodafone sì. O, al peggio, Vodafone . Dopo le polemiche dei giorni scorsi in merito alla presenza, ritenuta ingombrante e fuoriluogo da taluni, di troupe, camion e pista di ghiaccio in Piazza del Popolo per lo spot televisivo della nota impresa di comunicazione, abbiamo ascoltato i pareri di alcuni passati e commercianti presenti proprio nella piazza. Pareri tutto sommato positivi, anche se con alcuni distinguo.

Al Caffè Ferretti Emidio, un giovane avventore, Emidio, ci dice: “Almeno è qualcosa che fa scena, porterà ad Ascoli un po’ di visibilità come avvenuto qualche mese fa per un’analoga iniziativa della Telecom. La nostra piazza è bellissima, ma ogni tanto va sfruttata anche per iniziative del genere. Che ritengo migliori per un concerto che impone di chiuderla totalmente”.

Justyne, la barista del Ferretti, concorda: “Penso sia una cosa carina ed Ascoli verrà conosciuta un po’ in tutta Italia. L’iniziativa ci ha portato un po’ di lavoro in più, perché la sera vengono in tanti per vedere girare lo spot, e quindi in tanti si fermano qui al bar”.

Primo Valenti, titolare del Caffè Lorenz, non condivide affatto chi, come Italia Nostra, ha polemizzato: “Non credo che l’economia ascolana possa salvarsi grazie al manifatturiero, che invece è in caduta libera. Quindi credo che questa iniziativa della Vodafone in Piazza del Popolo sia una grossa opportunità per farsi apprezzare a livello turistico. Abbiamo battuto la concorrenza di Roma e Siena, e quindi penso che anche chi si è lamentato possa sopportare un piccolo sacrificio, perché questa piazza verrà conosciuta in tutta Italia e tutta Europa”. Valenti aggiunge: “Questo sarà lo spot natalizio della Vodafone che andrà in tutte le televisioni europee, e inoltre sarà trasmesso, per un minuto e venti secondi, in tutti i cinema d’Europa prima dei film“.

“E non dimentichiamo comunque che la presenza di troupe e lavoratori è un piccolo aiuto per il commercio del centro cittadino, messo in ginocchio dalla crisi e dall’onnipresenza dei centri commerciali” conclude.

Martina, barista al Caffè Di Lino, sempre in Piazza del Popolo, è d’accordo a metà: “Penso che sia qualcosa di positivo, perché farà conoscere un po’ più Ascoli. Per quanto ci riguarda, il nostro lavoro durante questa settimana è sceso abbastanza, a causa della rimozione dei tavolini all’esterno”. Stessa lamentela per Lorenzo del Bar Centrale: “Senza tavolini, ovviamente, abbiamo perso un po’ di lavoro”. C’è poi chi, come Giovanni Tacconi, è contrario del tutto: “Questa pista è uno scandalo nello scandalo”.

Difficile mettere tutti d’accordo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.440 volte, 1 oggi)