ASCOLI PICENO – Di seguito una nota dalla bacheca Facebook del sindaco Guido Castelli.

Il sindaco Guido Castelli in partenza da Bruxelles per tornare ad Ascoli, dove porterà a casa il titolo di “Ascoli città europea dello Sport”, avrà con sé anche il ricordo e le emozioni della cerimonia e degli incontri con le autorità straniere e nostrane, giunte al prestigioso appuntamento nella città belga.

Tra questi sicuramente le congratulazioni di Piero Fassino, sindaco di Torino (città insignita del titolo di Capitale europea dello sport 2015), con il quale il primo cittadino ha condiviso l’emozionante premiazione, a dimostrazione che nello sport si può giocare in campo neutro, al di fuori di ogni ideologia politica.

“Lo sport è una grande occasione non solo dal punto di vista agonistico e della competizione – ha dichiarato Fassino – ma anche di dialogo, di aggregazione e di coesione sociale importanti per le comunità. L’Italia ha dato campioni che hanno giocato in squadre di eccellenza nelle competizioni di livello mondiale e fa dello sport un’identità forte. Con il titolo di eccellenza ‘Ascoli città europea dello sport’ viene riconosciuto ciò che è già nello spirito e nella coscienza dei cittadini e dei tanti che nello sport guardano con attenzione”.

Si aggrega ai festeggiamenti anche Assunta Legnante l’atleta vincitrice della medaglia d’oro alle Paralimpiadi. Anche lei ha voluto congratularsi con l’amministrazione comunale che qualche mese fa l’aveva premiata non solo per la prestigiosa vittoria conseguita, ma soprattutto perché un esempio di vita, di sano sport, di impegno e sacrificio.

“Sono felicissima. E’ stato raggiunto un obiettivo significativo per la nostra città. Vuol dire che è stato riconosciuto il lavoro fatto, le iniziative, le competizioni organizzate e i numerosi impianti sportivi presenti ad Ascoli per lo svolgimento di molteplici le discipline – afferma – Sarò fiera ed orgogliosa di partecipare attivamente alle future iniziative che l’amministrazione avrà in programma per onorare l’impegno europeo”.

La gratitudine dell’Amministrazione va alla stessa Legnante, per quella medaglia d’oro che ha dato “più peso” al nostro dossier ed a tutte quelle associazioni sportive, agli appassionati, ai giovani ascolani ed ai dipendenti comunali che si sono impegnati per la realizzazione di questo sogno e che condividono questo momento di gloria per la nostra città.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 166 volte, 1 oggi)