ASCOLI PICENO – Schermi touchscreen, mappe tridimensionali, allestimenti in plexiglass e tante altre straordinarie meraviglie multimediali e tecnologiche caratterizzano la mostra permanente interattiva “Tutta l’Acqua del Mondo” che sarà inaugurata sabato 10 novembre, alle 17.30, nella splendida struttura della Cartiera Papale di Ascoli Piceno con una performance della Compagnia dei Folli tra cascate di luci e colori che illumineranno la facciata dell’antico opificio.

“Un vero e proprio nuovo museo a disposizione del territorio dedicato alla più importante risorsa del mondo contemporaneo e adatto ad un pubblico di ogni età” così il Presidente della Provincia Piero Celani e l’Assessore Provinciale alla Cultura e all’Ambiente Andrea Maria Antonini hanno presentato alla stampa l’iniziativa insieme al Dirigente del Servizio Cultura e Turismo dell’Ente Roberto Giovannozzi.

“La mostra arricchisce l’offerta turistica del Piceno, in particolare quella rivolta al turismo scolastico e didattico, attraverso contenuti fortemente innovativi ed esteticamente raffinati che toccano tutti gli aspetti dell’acqua, dai suoi utilizzi nella storia, alle connotazioni scientifiche ed ambientali fino alla sensibilizzazione sui temi del risparmio idrico e dello sviluppo sostenibile – ha spiegato l’Assessore Antonini – oltretutto in un contesto unico a livello regionale comela Cartiera Papale che rappresenta un vero e proprio polo di valorizzazione scientifica e culturale anche grazie al museo naturalistico ‘Orsini’ e all’esposizione dedicata alla lavorazione della carta”.

“La Provincia punta ad una promozione integrata del territorio – ha dichiarato il presidente Celani – e il nuovo museo della Cartiera Papale dedicato all’acqua si inserisce perfettamente in questa strategia che vuole intercettare il visitatore ed emozionarlo con un percorso progettato dalla Sissa Medialab di Trieste specializzata nella divulgazione scientifica e realizzato dallo studio Magian Design, impresa con sede a Melbourne e famosa in tutto il mondo per aver allestito esposizioni scientifiche a Detroit, Londra, Città del Messico e in numerose altre prestigiose location”.

“Il progetto è stato finanziato con circa 350 mila euro nell’ambito del PIT regionale ‘Le emozioni della scienza’ – ha evidenziato il dott. Giovannozzi – e la Provincia di Ascoli ha avviato una rete di collegamento con altre realtà museali di straordinario spessore come il museo scientifico di Trento, la città delle scienze di Napoli e l’Università Politecnica di Milano, per attivare iniziative come incontri con scienziati, esploratori ed esperti per coinvolgere il pubblico”.

Già a partire da lunedì 12 novembre l’Amministrazione Provinciale ha organizzato visite guidate che coinvolgeranno oltre 1600 studenti delle scuole di vario ordine grado non solo della nostra provincia, ma anche di realtà limitrofe come la Valdaso, l’Umbria con Norcia, il Reatino e il vicino Abruzzo per  promuovere in maniera massiccia il nuovo polo museale ospitato nella Cartiera Papale e tutto il contesto prospiciente la struttura compresi la pista ciclabile e i sentieri naturalistici.

Infine il Presidente Celani e l’Assessore Antonini hanno annunciato la presentazione per il 24 novembre prossimo del progetto “Ecomuseo” che mette in rete, attraverso il filo conduttore comune dell’acqua, tutti e 6 i Centri per l’Educazione Ambientale (CEA) gestiti dalla Provincia intorno al fulcro centrale del Museo dell’Acqua sito nella Cartiera Papale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 438 volte, 1 oggi)