ASCOLI: Guarna, Scalise, Fossati, Prestia, Faisca, Russo, Di Donato, Zaza, Ricci, Pasqualini, Feczesin. A disposizione: Maurantonio, Colomba, Loviso, Conocchioli, Capece, Dramè, Morosini. Allenatore Silva.

LIVORNO: Fiorillo, Gemiti, Bernardini, Belinghieri, Dionisi, Paulinho, Luci, Lambrughi, Gentosglou, Emerson, Schiattarella. A disposizione: Ricciarelli, Meola, Salviato, Dell’Agnello, Prutsch. Allenatore Nicola.

ARBITRO: Tommasi.
Assistenti Bagnoli e De Meo.
Quarto ufficiale Rocca.
NOTE: giornata soleggiata, temperatura circa 18° C. Prato in ottime condizioni. Spettatori circa 2500. Dieci i tifosi livornesi.

SPETTATORI 2557

PRIMO TEMPO

9′ Prima occasione: palla in profondità per Zaza che da posizione defilata, ma un passo dentro l’area piccola, calcia di sinistro e prova a infilare sul secondo palo, pallone fuori di poco.

Avvio senza grandi sussulti in avvio. L’Ascoli gioca più in velocità e cerca maggiormente la profondità, il Livorno sembra attendere.

22′ Primo tiro in porta del Livorno. A seguito di un calcio d’angolo Paulinho colpisce di testa da centro area, ma non ci sono problemi per Guarna, palla fuori.

25′ Ancora Livorno, senza pretese però: punizione dai 25 metri di Belingheri, un metro sopra la traversa

Da qualche minuto i rapporti in campo sembrano invertiti, è il Livorno che è costantemente nella metà campo ascolana, senza, però, grandi sussulti, fino ad ora.

27′ Risponde l’Ascoli con un contropiede avviato da Feczesin, il Livorno si salva in angolo.

Continua l’incitamento della curva di casa.

29′ Tiro di Belinghieri, Guarna blocca.

31′ Zaza in area, sbaglia clamorosamente il cross da buona posizione. Silva, molto vivace in panchina, si dispera e salta nervoso nell’area tecnica. Il tecnico sente particolarmente questa partita.

35′ Zaza si fa sentire. Faisca giostra benissimo a centrocampo, palla a Zaza che dai 25 metri calcia fortissimo di sinistro, pallone tra l’altro deviato da un difensore ospite, traiettoria impegnativa per Fiorillo che in tuffo devia in angolo. Serie di corner consecutivi per i bianconeri, siamo 6-1 con 4 angoli di fila. Mischione in area, ancora angolo.

38′ Preme ora l’Ascoli, Russo e Scalise sulla fascia destra pennella una serie di corner invitanti.

41′ Ancora Belinghieri dalla distanza, esterno destro potentissimo che sfiora il palo, Guarna comunque sembra controllare

FINE PRIMO TEMPO Senza recupero. Partita piuttosto noiosa. L’Ascoli ha tentato di forzare un po’ il ritmo a metà del primo tempo, dopo un avvio superiore agli avversari ma senza grandi sussulti. Il Livorno tecnicamente ha qualcosa di più ma il suo ritmo di gioco è talmente compassato che la difesa ascolana ha buon gioco a controllare gli avanti amaranto.

SECONDO TEMPO

1′ Liscio di Prestia e palla a Paulinho che si invola in area di rigore ma Scalise recupera.

7′ Di Donato per Feczesin, azione insistita, poi palla dietro a Scalise, il Livorno respinge, infine tiro di Zaza rasoterra, ma troppo debole.

Avvio di secondo tempo grosso modo simile alla prima frazione, l’Ascoli cerca di pungere con Zaza e Feczesin.

11′ Primo ammonito, Gentsoglou

12′ E subito dopo ‘giallo’ anche per Scalise, per fallo su Gemiti.

12′ Ecco il primo cambio, atteso: esce Fossati, entra Loviso.

13′ Gemiti arriva sul fondo e calibra un cross teso, sul secondo palo c’è Schiattarella tutto solo, destro al volo che trafigge Guarna. 0-1

Primo errore di tutta la partita per la difesa bianconera, punita da Schiattarella lasciato colpevolmente solo sul secondo palo. Bello il cross di Gemiti ma la difesa ha sbandato.

La curva continua ad incitare.

19′ Dramè al posto di Russo. Prova incolore per Russo, come per Fossati, d’altronde.

20” Scalise scambia con Dramè che lo serve in area. Scalise cade a seguito di un presunto contatto con un avversario. Per l’arbitro è simulazione, altro giallo. Scalise espulso.

Ora il pubblico protesta. Un peccato, Scalise era tra i migliori.

24′ Esce Dionisi, entra Siligardi.

25′ Azione da manuale del Livorno che adesso approfitta degli spazi lasciati liberi. Siligardi serve alla perfezione Paulinho, destro al volo, 0-2

26′ Arriva però il bel gol di Feczesin, defilato sulla destra calcia sul secondo palo, colpisce l’interno e la palla schizza in rete. 1-2

30′ Esce Di Donato, dentro Capece

Partita che da qualche minuto si gioca a ritmi altissimi, con l’Ascoli che la sta buttando sulla grinta e sulla fisicità, come doveva però fare prima. Nonostante l’inferiorità numerica i bianconeri adesso si danno valere, i tifosi l’hanno capito e sostengono la squadra ad alta voce.

35′ Arriva il colpo del ko. Faisca atterra Siligardi lanciato in area, espulsione.

37′ Tiro di Schiattarella, alto.

38′ Arriva il 3-1 per il Livorno su rigore. Siligardi per Luci, Prestia lo tocco, l’arbitro assegna il rigore. Il pubblico protesta gridando ‘ladri ladri’. Siligardi però segna, tiro forte non troppo angolato. 1-3

41′ Esce Paulinho, entra Prutsch.

Intanto l’arbitro Tommasi è oggetto di proteste da parte di tutto il pubblico, anche la tribuna Est inveisce contro le decisioni dell’arbitro.

42′ Tutto facile ora per il Livorno. Gemiti crossa per Dell’Agnello, gol facile da sotto porta. 1-4

43′ Meola per Schiattarella.

44′ Zaza di testa su angolo, palla alta.

3 minuti di recupero.

47′ Rigore per l’Ascoli, atterrato Zaza. Il pubblico ironizza. Va Feczesin, destro forte, Fiorillo respinge in tuffo, alla sua sinistra.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 731 volte, 1 oggi)