ASCOLI PICENO – Quasi degli Stati generali del Pd piceno. Si è svolto ad Ascoli, venerdì 9 novembre, l’incontro “I cattolici, la persona, il lavoro: radici e futuro del Pd”. Sede, la sala del Consiglio provinciale, un’aula che presto resterà vuota per via della fine della Provincia. Questa, però, è un’altra storia.

L’incontro, che ha richiamato un discreto pubblico, ha visto la partecipazione dell’onorevole Pierluigi Castagnetti, in passato già segretario nazionale della Margherita, prima della confluenza nel Pd.

Organizzato dall’associazione “Welfare & Lavoro” di Pietro Colonnella, l’appuntamento ha visto appunto l’analisi del rapporto tra i cattolici democratici e il mondo riformista, in relazione al lavoro e alla crisi economica in atto.

Tra gli intervenuti, Emidio Mandozzi, capogruppo provinciale del Pd, il quale ha fatto riferimento alla situazione economica che ha investito le Marche (“le ore di cassa integrazione sono aumentate del 49% rispetto all’ottobre 2009, mentre la produzione industriale su base annua scende del 4,8% e su base mensile, solo ad ottobre 2012, dell’1,5%; ci sono circa 5 mila posti di lavoro persi nelle Marche), Antimo Di Francesco, segretario provinciale, il quale ha affermato: “Il livello di disoccupazione nel nostro territorio è il più alto delle Marche”. Palmiro Ucchielli, segretario regionale , ci tiene a sottolineare “che dobbiamo sfatare il mito che siamo tutti uguali, e la nostra serietà e responsabilità è sempre più apprezzata”. A sua volta Paolo Perazzoli, consigliere regionale, ha ammesso: “Il pensiero cattolico è stato, nell’ultimo ventennio dominato dal neoliberismo, molto più acuto nella critica di quanto possa essere considerato gran parte del pensiero di origine socialista”. Tra i presenti anche il deputato del Pd Luciano Agostini.

L’onorevole Pierluigi Castagnetti, da parte sua, ha raccolto le considerazioni dei presenti e ha ribadito l’importanza del mondo cattolico nel riformismo italiano, e in particolar modo all’interno del Partito Democratico: “Dobbiamo comprendere che le ricette del neoliberismo, da sole, non riescono a guarirci dalla crisi in atto, e dobbiamo trarre insegnamento anche da altre radici proprie della nostra cultura politica”. Castagnetti, rivolgendosi soprattutto ai giovani del Pd presenti, ha ricordato quanto sia importante il rapporto con le giovani generazioni, “che devono essere coscienti dei valori che tramandiamo loro”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 328 volte, 1 oggi)