ASCOLI PICENO – Cresce l’offerta museale della Cartiera Papale di Ascoli Piceno: è stata infatti inaugurata sabato scorso la mostra permanente interattiva “Tutta l’Acqua del Mondo”, che si aggiunge al Museo della Carta e a quello di Storia naturale “Antonio Orsini” dando vita così a un polo di promozione culturale e scientifica  unico a livello regionale e nazionale.

L’esposizione è stata aperta da una performance della Compagnia dei Folli che si è esibita con splendide coreografie nel piazzale antistante la Cartiera, di fronte ad un pubblico numerosissimo di ogni età, tra cascate di luci e colori, che hanno illuminato la facciata dell’antico opificio creando effetti scenici di notevole suggestione. Quindi l’ingresso nella struttura dove i tantissimi visitatori hanno potuto ammirare le straordinarie meraviglie multimediali e tecnologiche del museo dedicato all’acqua articolato in un percorso di schermi touchscreen, mappe tridimensionali e allestimenti in plexiglas.

Alla cerimonia inaugurale sono intervenuti il presidente della Provincia Piero Celani, l’assessore Provinciale alla Cultura Andrea Maria Antonini, il sindaco di Ascoli Guido Castelli, l’assessore regionale Antonio Canzian, il dirigente del Servizio Cultura e Turismo della Provincia Roberto Giovannozzi che ha seguito il progetto e un rappresentante del Museo scientifico di Siena, a dimostrazione dell’interesse suscitato in campo nazionale dalla mostra con contatti avviati anche con il Museo scientifico di Trento, la città delle scienze di Napoli e l’Università Politecnica di Milano per iniziative ed attività comuni. Presente anche la dirigente del Servizio Patrimonio Culturale della Regione Marche della Regione Marche, l’architetto Paola Mazzotti, che ha sottolineato la valenza della Cartiera e della città di Ascoli Piceno come “vera  e propria porta culturale e turistica del Sud delle Marche come Urbino lo è per il Nord della regione” .

La mostra potenzia l’offerta turistica del Piceno, in particolare quella rivolta al turismo scolastico e scientifico, attraverso contenuti fortemente innovativi ed interattivi che riguardano l’acqua risorsa fondamentale che connota il Piceno, territorio di due Parchi nazionali” ha evidenziato l’assessore Antonini, annunciando che “per tutto il mese oltre 1600 studenti delle scuole di vario ordine e  grado della nostra provincia e di realtà limitrofe visiteranno l’esposizione per valorizzare il nuovo polo museale ospitato nella Cartiera Papale, dal 24 novembre, anche  punto di riferimento del progetto “Ecomuseo” che mette in rete, attraverso il filo conduttore dell’acqua, tutti e sei i Centri per l’Educazione Ambientale (CEA) gestiti dalla Provincia”.

“Il progetto è stato finanziato con circa 350 mila euro nell’ambito del PIT regionale – ha dichiarato il presidente Celani – e il nuovo museo della Cartiera Papale, dedicato all’acqua, costituisce una ulteriore eccellenza di in territorio  che vuole fare della cultura un motore si sviluppo e di rilancio ed ha tutte le carte in regola per intercettare i flussi di un turismo di qualità nazionale ed internazionale – vorrei sottolineare – ha aggiunto il presidente – che questa esposizione è stata  progettata dalla Sissa Medialab di Trieste, specializzata nella divulgazione scientifica e realizzata dallo studio Magian Design di Melbourne, noto in tutto il mondo per aver allestito esposizioni scientifiche di grande rilievo a Detroit, Londra, Città del Messico, Kuwait City e in numerose altre prestigiose location del pianeta”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.041 volte, 1 oggi)