ASCOLI PICENO – Fino ad ora è stato un tema tanto dibattuto a livello nazionale, ma poco, invece, nello specifico locale piceno. Però il presidente di Confindustria di Ascoli Piceno, Bruno Bucciarelli, ha voluto rimarcarlo con forza: “Il mondo dell’impresa è in forte difficoltà e non è possibile e ammissibile che vi siano istituti di credito che realizzino profitti del 25% mentre attorno a loro le imprese falliscono e tutto il sistema produttivo crolla. Questo è un meccanismo da rivedere, e nel corso dei nostri incontri ‘Il Seme della Rinascita’ tratteremo anche di questi argomenti. Vogliamo far capire a tutti che noi ci siamo e vogliamo ripartire”.
Anche con le banche, sembra.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 379 volte, 1 oggi)