ASCOLI PICENO – Ascoli e la pratica sportiva dell’arco. Un rapporto consolidato che ha visto disputarsi, nella città delle Cento Torri, gare della specialità arco storico e arco sportivo. Domenica 18 novembre, per la prima volta, Ascoli ospiterà una terza specialità nel tiro con l’arco.

Nel castagneto delle Piagge, organizzato dalla compagnia ascolana di arcieri Askalaie, con il patrocinio del Comune, è di scena una gara di tiro con l’arco di campagna.

Il tiro con l’arco di campagna prevede gare di simulazione venatorie in cui si utilizzano sagome di animali tridimensionali (in materiale sintetico  espanso) molto reali, collocate ad arte nel loro ambiente naturale.

La gara, valida per il campionato interregionale Fiarc (Federazione Italiana Tiro di Campagna) e per le qualificazioni al campionato italiano 2013, richiamerà sportivi provenienti dall’Umbria, dall’Abruzzo, dal Molise oltre che dalle Marche.

“Ascoli, città europea dello sport – ha commentato il sindaco Guido Castelli – propone nuovamente un altro interessante appuntamento sportivo e lo fa con una disciplina che unisce sport e ambiente. Il tiro con l’arco di campagna è uno sport unico che, oltre all’interesse agonistico di chi lo pratica, stimola il rispetto della natura permettendo di immergersi in essa”.

Si tratta di uno sport praticabile da tutti, senza limite di età o sesso che consente di fare passeggiate trekking in sentieri e percorsi dei nostri boschi. “Lungo itinerari prestabiliti – dicono gli organizzatori – dissimulando una competizione di caccia si potrà rivivere il sapore di antiche tradizioni grazie all’uso di un attrezzo sportivo quale l’arco. Un’arma del passato remoto, sopravvissuta oggi, non più per il ruolo offensivo di un tempo, ma nobilitata al rango di difficile strumento competitivo”.
I tanti arcieri provenienti da diverse regioni d’Italia (finora sono oltre 100 gli arcieri che si sono iscritti alla competizione), giungeranno in città già nella giornata di sabato che sarà dedicata a dei tour tra le bellezze artistiche cittadine.

“Desidero rivolgere un particolare ringraziamento – dice l’assessore allo sport, Massimiliano  Brugni – alla compagnia ascolana di arcieri 10ASKA, al suo presidente Alighiero Pignoloni e a Giuseppe  Capponi che con grande impegno e determinazione hanno saputo allestire un appuntamento sportivo davvero unico. Il tiro con l’arco, nelle sue varie specialità, sta crescendo ed ora aggiungiamo un nuovo aspetto: quello del tiro con l’arco di campagna che porterà tanti appassionati, praticanti e tifosi, nella nostra città che avrà così modo di farsi apprezzare e conoscere da una platea sempre più vasta. Ma sarà anche l’occasione per visitare il bosco delle Piagge per trascorrere una giornata in armonia tra sport, natura e paesaggi incontaminati”.

La manifestazione sportiva inizierà alle ore 9 di domenica protraendosi fino al primo pomeriggio. Gli spettatori potranno cimentarsi nel tiro con l’arco di campagna con archi Longbow tradizionali assistiti da un istruttore Fiarc.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 607 volte, 1 oggi)