ASCOLI PICENO – Al via la premiazione del Concorso Nazionale di Poesia promosso dal Festival dei due Parchi. La cerimonia si terrà domenica 18 novembre a partire dalle 16 presso l’Auditorium del Polo Culturale S.Agostino. Nato nel 2010 come risposta al progressivo processo di desensibilizzazione nei confronti del bello, della cultura e dell’ambiente, attraverso il recupero del valore espressivo delle parole quali strumenti per una rinnovata e profonda comunicazione, il Concorso si è arricchito, di anno in anno, di partecipanti, chiamando a raccolta poeti (“professionisti” e non, giovani e adulti) da tutt’Italia e, in quest’edizione, addirittura da oltre confine.

Quasi trecento le opere in gara, attentamente vagliate dalla giuria, presieduta dal professor Alessio Alessandrini, che ha deciso di conferire il primo premio di cinquecento euro alla poetessa vicentina Graziella Meneghetti per il componimento “Padre”. Una lirica toccante in cui la figura del padre, secondo le parole del presidente della giuria, “emerge con una forza icastica travolgente e originale: cuore fragile e nello stesso tempo radice ancestrale, manna e ultima visione di una felicità remota”. Ad aggiudicarsi il secondo premio il componimento “… e della vita il doloroso amore” della poetessa anconetana Anna Elisa De Gregorio.

Numerosa e appassionata è stata anche la partecipazione dei giovani poeti (ragazzi sino ai 14 anni) chiamati a confrontarsi con le problematiche ambientali e dei territori, con la riscoperta del valore e della importanza della natura, la contemplazione e la conservazione delle bellezze naturali e in particolare di quelle del Parco Nazionale dei Monti Sibillini e del Parco Nazionale del Gran Sasso e dei Monti della Laga. La vittoria è andata ad una giovane poetessa ascolana, Ginevra Angelini, studentessa della scuola elementare Malaspina e autrice dell’opera “L’amico bosco”. Seconde classificate ex aequo le opere “Rumori straordinari” di Irene Cellini  dell’Istituto Comprensivo di Ripatransone, “I Monti Sibillini” di Alessia Orsini  dell’Istituto Comprensivo di Norcia e “Immaginato albero” di Caterina Bonfini, anche lei studentessa della scuola elementare Malaspina.

Alla cerimonia di premiazione interverranno le autorità patrocinanti e la giuria del concorso. La lettura di alcune delle opere in gara sarà accompagnata dalle performances di Flamenco e Tango Argentino degli Antropoartisti IASSC.  La serata è aperta a tutti. Per info: www.ipaeascoli.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 505 volte, 1 oggi)