ASCOLI PICENO – Un nuovo valore per il 235° Reggimento “Piceno”. E, quindi, un nuovo valore per il Comune di Ascoli Piceno e per la città tutta. E’ stato sottoscritto oggi, venerdì 16 novembre, nella Sala della Ragione della Pinacoteca Civica, il protocollo di intesa tra il Comune di Ascoli e il 235° Reggimento “Piceno”, firmato dal sindaco Guido Castelli e dal colonnello Michele Vicari.

Il protocollo prevede una serie di accordi, convenzioni e dichiarazioni d’intento in diversi settori di interesse: tra i punti principali, vi è l’impegno dell’Amministrazione Comunale ad agevolare le attività socio-culturali, ricreative, sportive e di formazione professionale organizzate o patrocinate dal Comune di Ascoli e a migliorare i servizi di trasporto pubblico e di viabilità da e per la caserma “Emidio Clementi”.

Da parte sua il 235° Reggimento, offre la disponibilità ad ospitare nelle proprie strutture eventi sportivi e culturali nonché attività di orientamento professionale a favore di studenti e scolaresche. Ma, come ricorda in una nota il Comune di Ascoli, anche la questione alloggi potrebbe rientrerà nell’accordo. Inoltre a tutte le nuove volontarie del 235° Rav verrà distribuita una “Guida di Ascoli Piceno” e altro materiale informativo.

“Cerimonia lungamente attesa – ha spiegato il sindaco Castelli – Il rapporto tra Ascoli e l’Esercito è antico, risale a quando ospitavamo la Caserma Ufficiale, che ha formato parte della nostra classe dirigente tra cui La Russa, Buttiglione e D’Alema. Dal 2000, inoltre, ospitiamo anche la sezione femminile, che tanto ha fatto nelle spedizioni in tutto il mondo: ben 17 mila le donne che sono state al 235° Rav piceno in questi anni”.

“Ringrazio il sindaco e l’amministrazione comunale non solo per questa firma, ma perché da tanti anni ci accoglie con affetto e stima – ha dichiarato il Comandande di Reggimento, Colonnello Michele Vicari – Con questa firma suggelliamo una collaborazione che ha visto protagonisti l’ex sindaco Celani, attuale presidente della Provincia, e l’attuale Guido Castelli. Sono orgoglioso di questo accordo. In questi ultimi anni Ascoli ha ospitato il reggimento femminile, quando l’Esercito si è aperto a questo genere. E in questi anni la collaborazione del Comune è stata sempre eccellente, dalle bici in comodato al trasporto, al nostro coinvolgimento negli spettacoli in centro”.

“Questo protocollo va oltre – continua Vicari – E non si tratta soltanto di concessione di spazi, ma di collaborazione con le famiglie stesse ascolane. Il mio augurio è di lunga vita al Reggimento Piceno”.

Presenti all’incontro anche il Prefetto Graziella Patrizi e il Comandante militare dell’Esercito per le Marche, generale di brigata Antonio Raffaele.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.181 volte, 1 oggi)