ASCOLI PICENO – Annullata la determina che preannunciava il taglio dei tigli a Brecciarolo. Il documento, pubblicato sul sito del Comune di Ascoli il 31 ottobre, è stato annullato.  “Gli alberi sono salvi – si legge in una nota di Legambiente – e questo è un risultato importante, che non era affatto scontato quando abbiamo iniziato la nostra battaglia. Questo significa che le perplessità che avevamo espresso su tutta l’operazione, comprese alcune occupazioni abusive di suolo pubblico da parte di privati frontisti, erano fondate. Il ritiro di questa determina merita dunque una doverosa discussione in Consiglio comunale e le conseguenti dimissioni di alcuni dei protagonisti di questa vicenda, in primis l’assessore Travanti, che voleva a tutti costi tagliare quei poveri tigli su sollecitazione di alcuni dei proprietari frontisti. La frazione di Brecciarolo – prosegue Legambiente – attualmente versa in uno stato di totale abbandono ed è priva delle strutture minime atte a garantire una ordinata e regolare vivibilità. Non esistono aree verdi degne di questo nome, e i bambini sono costretti a giocare nella piazzetta se non addirittura per strada. A questo punto è necessario che, in sede di redazione del Piano Regolatore, si prevedano adeguati spazi verdi evitando ulteriori operazioni di speculazione edilizia. Siamo disponibili a collaborare con i tecnici e gli amministratori del Comune – conclude la nota – al fine di trovare le soluzioni più idonee, anche recuperando l’area di franchigia della strada Salaria, realizzando un nuovo marciapiede che colleghi finalmente la frazione al quartiere di Monticelli e quindi alla città”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 104 volte, 1 oggi)