ASCOLI PICENO – “Ogni anno – afferma Francesco Galieni, Vicepresidente CDO Marche Sud e responsabile del magazzino del Banco Alimentare di San Benedetto del Tronto – la sensibilità delle persone continua a stimolare il nostro coinvolgimento in favore di chi vive situazioni di disagio”. Proprio per questo Sabato prossimo, 24 Novembre, in ben 186 supermercati di Ascoli Piceno, Macerata e Fermo, riprenderà la Colletta Alimentare. L’obiettivo è quello di raccogliere alimenti a lunga conservazione da smistare ai centri caritativi del Piceno.

L’edizione 2012 è la numero 16, questo sta a significare che il lavoro svolto dal Banco Alimentare in questi anni, ha dato i suoi frutti in termini di aiuto a quanti si trovano in difficoltà, facendolo diventare punto di riferimento per le strutture caritative operanti nel Piceno.

Tra le novità di quest’anno c’è la collaborazione del Banco con il supercarcere di Marino del Tronto, la cui direzione ha dato l’ok per il coinvolgimento dei detenuti nell’attività di volontariato. Questa iniziativa potrà così concorrere al reinserimento sociale dei carcerati. L’ampliamento dei supermercati che ospiteranno l’iniziativa, è un’altra novità di questa edizione: dei 360 punti vendita coinvolti a livello regionale, nella provincia di Ascoli Piceno saranno infatti attivi 51 punti vendita, 90 a Macerata e 45 a Fermo. Una tale disponibilità permette di ipotizzare un livello di raccolta maggiore rispetto allo scorso anno.

Nel 2011 sono state donate 263 tonnellate di alimenti. La provincia di Macerata è quella che ha avuto le maggiori referenze per un totale di 57 tonnellate, seguono Ascoli e Fermo con 34 e 27 tonnellate.

Iniziativa importante per tutto il territorio del Piceno quindi, che dà un forte segnale di solidarietà in un periodo come questo, come sottolineato da Galieni a conclusione del suo discorso: “Nella delicata fase economica che tutti stiamo vivendo, la testimonianza delle donazioni alimentari che vanno ad incrementare quanto già la Rete del Banco Alimentare raccoglie mediante la sua attività quotidiana, è un segnale importante”.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 167 volte, 1 oggi)