ASCOLI PICENO – Letteratura e scuola: un binomio antico che alcuni istituto scolastici della Provincia di Ascoli Piceno, in collaborazione con la libreria Rinascita, vogliono affrontare in maniera nuova.

Si tratta del progetto “Scrittori a scuola“, il quale prevede, oltre alla consuetudinaria visita degli scrittori negli istituti, una particolare rilevanza nel ruolo degli alunni, che non saranno meri recettori finali – come spesso si è abituati – ma affiancheranno gli ospiti introducendo le opere e con una serie di attività collaterali.

Gli appuntamenti si sono aperti oggi, al Liceo Classico Leopardi di San Benedetto, il volume di Giorgia Coppari, “La promessa”, e quello di poesie di Bruno Cantarini, “Ritorni e partenze”. Si tratta di moglie e marito, della zona di Ancona. Dopo l’incontro a scuola questo pomeriggio, invece, appuntamento presso la Rinascita.

Secondo atto a gennaio, al liceo della Comunicazione “Relucenti”, con Carlos Sanchez, autore di “Trilogia poetica”, mentre il 15 febbraio Giovanna Zucca sarà ospite dell’istituto “Mazzocchi”, dove presenterà “Guarda c’è Platone in tivvù”.

Un nome di assoluto richiamo sarà quello di Mauro Covacich, il prossimo 15 marzo, al liceo artistico “Licini”: saranno oggetto di approfondimento le sue opere “Fiona” e “A nome tuo”.

Ultimo appuntamento con “E la felicità Prof?”, fortunato libro di Giancarlo Visitilli, di nuovo al “Mazzocchi” ma nel mese di maggio.

“Si tratta di una serie di appuntamenti che potrebbero trovare ulteriore evoluzione negli anni a venire – spiegano alcuni tra gli organizzatori, il professor Giancarlo Sturba del Itsas Mazzocchi e Eleonora Tassoni di Rinascita Comunicazione – le quali potrebbero condurre ad avere incontri di alta qualità lasciando maggiore possibilità di approfondimento per i professori”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 559 volte, 1 oggi)