ASCOLI PICENO – Manca poco più di un mese al Natale e, anche se l’atmosfera non è quella di qualche anno fa (quando, di questo periodo, si era già bombardati da pubblicità ossessive, mentre ora i nostri negozi, quando possono, praticano già degli sconti), il Comune di Ascoli Piceno intende ravvivare il centro cittadino – non solo quello storico – con una serie di iniziative abbastanza ricca.

Non tutto ancora è ufficializzato, ma l’assessore al Commercio Massimiliano Di Micco è in grado, al momento, di delineare già le iniziative principali.

Innanzitutto sono confermate le luminarie natalizie, per una spesa di circa 40 mila euro, che riguarderanno il Centro Storico ma anche Porta Maggiore, e forse saranno un po’ differenziate rispetto ad un anno fa: “Stiamo inoltre cercando qualche sponsor per abbattere un po’ la spesa”, spiega Di Micco.

Confermato, ovviamente, il Mercatino di Piazza Arringo, dal 7 dicembre al 6 gennaio: si aspettano 35 espositori, nelle caratteristiche casettine di legno, non solo piceni ma anche abruzzesi, pugliesi e laziali. Qualche tipicità ma soprattutto oggettistica natalizia. Sarà il terzo anno consecutivo per il Mercatino, ma anche per la giostra con i cavallini, sempre in Piazza Arringo.

Nello stesso periodo si svolgerà il Mercatino della Stella, nell’Isola di San Biagio, davanti al Battistero: qui in esposizione si troveranno prodotti di bigiotteria, abbigliamento, e accessori.

Torna inoltre la Fiera di Natale, che coinvolgerà gran parte del centro storico: appuntamento il 23 dicembre con circa 300 espositori: resterà più libera via Dino Angelini, mentre una ventina di espositori, assieme a dei giocolieri, saranno in Piazza Sant’Agostino con oggetti di hobbystica. La zona di Piazza Roma, invece, sarà dedicata alla gastronomia, mentre poi la fiera si snoderà, come d’abitudine, in tutto il centro.

Si rinnova anche il “Progetto quartiere in festa“, che coinvolgerà Piazza Immacolata già l’8 dicembre, quindi il 5 e 6 gennaio e infine il prossimo 8 febbraio, venerdì di Carnevale. Banda itinerante, Santa Messa all’aperto, Babbi Natale con doni per i bambini e, forse, un mercatino.

I saldi avranno il via il 5 e 6 gennaio, unitamente con la presenza in città di un mercatino dell’hobbystica e dei prodotti tipici. Il 5, in particolare, sarà l’occasione per la “pasquella” con il presidente della Provincia Piero Celani, mentre il 6 ecco l’abituale Befana che scenderà da Palazzo dei Capitani nella mattina, mentre da Piazza Immacolata nel pomeriggio.

Sono inoltre previste, dall’8 dicembre al 10 gennaio, tre date per la banda dell’istituto musicale Spontini.

E per la notte più lunga dell’anno, il 31 dicembre? Di Micco mantiene un riserbo di massima anche se Piazza del Popolo sarà lo scenario per festeggiare in compagnia il nuovo anno, con la presenza dell’amministrazione comunale, associazioni ascolane e gruppi ascolani. Per i dettagli, occorre attendere un poco.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 516 volte, 1 oggi)