ASCOLI PICENO – A fronte delle nevicate dell’anno scorso il 22 novembre si è tenuta ad Ascoli Piceno una riunione presieduta dal Prefetto di Ascoli Piceno, la dottoressa Graziella Patrizi, per la verifica e l’esame congiunto delle problematiche di protezione civile per la predisposizione degli strumenti operativi in caso di emergenza. Nel corso dell’incontro è stata sottolineata l’importanza della tempestività degli interventi per prevenire l’emergenza e dell’allestimento – per tempo – delle risorse necessarie (in particolare, per quanto riguarda gli enti proprietari delle strade l’immediato impiego di sale e mezzi spartineve).

E’ stata, altresì, sottolineata la rilevanza di una puntuale e celere informazione ai cittadini al fine di ottenere la loro collaborazione per attenuare i disagi.

Ribadita anche la necessità di individuare la priorità degli interventi di protezione civile al fine di consentire la rapidità dei soccorsi nelle situazioni di particolare criticità nonché l’importanza della piena operatività delle aree di stoccaggio in caso di divieto della circolazione dei mezzi pesanti per le avverse condizioni meteorologiche.

 Alla riunione hanno partecipato il Presidente della Provincia di Ascoli Piceno nonché l’Assessore alla Protezione Civile ed il dirigente della Viabilità e Genio civile, Sindaci e rappresentanti di numerosi Comuni. Erano presenti, inoltre, il rappresentante del Dipartimento della Protezione Civile della Regione Marche, il rappresentante della Questura, il Comandante provinciale della Guardia di Finanza, il Comandante della Polizia Stradale, i rappresentanti del Comando Provinciale dei Carabinieri, del Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, il Comandante della Polizia Provinciale nonché i rappresentanti dell’Anas, della Centrale Operativa 118, della Società Autostrade, dell’Enel, della Rete Ferroviaria Italiana e del Consorzio Idrico.

 

 

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 85 volte, 1 oggi)