ASCOLI PICENO – Nella zona industriale di Ascoli Piceno è allarme cattivo odore. Era appena scattata la mezzanotte di ieri, 22 novembre, quando alcune aziende della zona industriale di Ascoli hanno dato l’allarme, dopo che sono stati letteralmente avvolti da un forte odore acre. “In realtà, dice un portavoce dei Vigili del Fuoco di Ascoli, la forte puzza avvolge una zona che comprende almeno 4 chilometri, lungo via del Commercio ed oltre lo stabilimento della Barilla. La notte scorsa, poco dopo la mezzanotte, alcune fabbriche ci hanno chiamato per effettuare delle verifiche, e tutt’ora siamo impegnati sul posto per stabilire fonte e composizione di questo cattivo odore. All’apparenza si presenta come un miscuglio tra gas e scarichi fognari”.

Gli uomini dei Vigili del Fuoco di Ascoli sono stati raggiunti dal Nucleo NBCR (Nucleare – Biologico – Chimico – Radiologico), che attualmente sono in fase di verifica con l’ausilio di esplosimetri, utilissimi rilevatori di gas. Il dispositivo ha comunque intercettato qualche anomalia nell’aria circostante, ma non ancora ben identificata. Sul posto anche i tecnici dell’Arpam, della Sato, società ascolana per la gestione del gas, ed il Magistrato che ha aperto un fascicolo sulla vicenda

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 390 volte, 1 oggi)