ASCOLI PICENO – Degrado e incuria del territorio al centro delle critiche dell’Udc che attacca il sindaco Castelli. “Presso la chiesa di Sant’Emidio alle Grotte – afferma il vicesegretario comunale Francesco Petrelli – sulla base della documentazione raccolta da un’altro dirigente dell’Unione di Centro, Saverio Di Simone, dal costone che sovrasta l’ingresso si sono staccate da giorni importanti masse rocciose, che nessuno si è preoccupato di far rimuovere. Nemmeno l’antistante associazione Sant’Emidio nel Mondo, cui l’Arengo, un paio d’anni fa, ha concesso in comodato gratuito l’ex Chiesa di Sant’Ilario.

In Piazza della Viola, invece – prosegue – c’è l’ennesima opera in travertino imbrattata da vario tempo nell’indifferenza cronica dell’amministrazione e di qualche associazione compiacente recentemente in prima fila alla giornata anti-degrado. Tra i miracolosi vantaggi alla città paventati dal sindaco per lo spot dell’Orso – prosegue l’Udc – c’è finora sicuramente il pavimento sfondato in Piazza del Popolo, sempre nella più totale indifferenza. Tempo fa davanti alle Fontane del Pilotti, poi, sorgevano delle pensiline per l’attesa dei bus, che sono state spostate, perché considerate anti-estetiche: il parcometro e relativo cartello invece sono stati lasciati lì, per arricchire la visuale! Il turismo è insomma davvero un punto forte della giunta Castelli. Ancora in piazza del Popolo su Palazzo dei Capitani, accanto all’ufficio turistico, giace da qualche tempo un “totem multimediale”, pagato da noi contribuenti, che dovrebbe informare su orari dei musei, mostre, programmi ed iniziative culturali, invece pubblicizza l’operato di Castelli”.

L’Udc attacca anche sul fronte del lavoro “che il sindaco indicò come priorità già alla sfiducia del 14 marzo 2009 al suo predecessore e in tutta la campagna elettorale ma che ora gli provoca l’orticaria solo a sentirlo nominare”.

Lo scudocrociato critica la mancanza di un’adeguata pubblicità al concorso della società a socio unico del Comune, l’Ascoli Servizi Comunali, per l’assunzione di operatori ecologici. “Perché in una città che sta morendo di disoccupazione a questa notizia non è stato dato lo stesso eco delle varie “passerelle” di sindaco e giunta? Ad ogni buon conto – conclude Petrelli – per chi fosse interessato al bando, peraltro in scadenza, lo può trovare sul sito del Comune, aprendo la pagina “trasparenza amministrativa” e consultando la sezione dell’Albo Pretorio”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 379 volte, 1 oggi)