ASCOLI PICENO – In occasione della ‘Giornata Internazionale della Prematurità‘ dello scorso sabato 17 novembre, all’interno del reparto di neonatologia dell’Ospedale ‘Mazzoni‘ di Ascoli è stata inaugurata la ‘Stanza di Olga‘, uno spazio appositamente dedicato ai genitori che affrontano il problema della prematurità neonatale. A presentare al pubblico la struttura c’era la professoressa Ines Yepes, presidente dell’associazione onlus ‘1 kg e dintorni‘.

“La stanza – ha spiegato la Yepes – sarà un luogo di accoglienza per le mamme ed i papà che, loro malgrado, dovranno trascorrere tempi più o meno difficili al fianco dei loro piccoli durante la degenza ospedaliera. In tanti abbiamo passato questo momento e grazie anche a queste persone siamo riusciti a donare alla città questa stanza calda e accogliente”. Tante le persone coinvolte che hanno voluto partecipare alla realizzazione della ‘Stanza di Olga’, alcune di loro anche dal mondo industriale. In particolar modo, due famiglie ascolane hanno contribuito attivamente: la famiglia Faraotti e la famiglia Gabrielli. “Sono particolarmente emozionato – ha detto Battista Faraotti – sia perché ci sono passato con mio nipote che non vedeva l’ora di nascere e sia perché il nome che hanno scelto per la stanza è quello di mia madre e la cosa, oltre a commuovermi, mi fa un’enorme piacere. Ci tengo a ringraziare tutti quelli che hanno dato una mano ed in particolare la Croce Rossa Italiana che, con tutti i suoi volontari, ha contribuito alla realizzazione di questa stanza”.

Dello stesso avviso Barbara Gabrielli che ha voluto precisare: “Essere vicini ai genitori che affrontano situazioni difficili è una cosa che da sempre caratterizza la nostra famiglia ed è per questo che siamo onorati di essere vicini ad associazioni virtuose come ‘1 kg e dintorni’ che operano a supporto di genitori che affrontano questo problema”. Oltre alla presenza dei due imprenditori a rappresentare le due famiglie, anche quella del sindaco di Ascoli Guido Castelli che ha tagliato il nastro con l’aiuto di tanti bambini presenti, quella dell’assessore ai Servizi Sociali Donatella Ferretti e quella di don Lino Arcangeli che ha dato la benedizione. Al dottor Antonio Carlucci, primario di Pediatria e Neonatologia al ‘Mazzoni’, sono toccati gli onori di casa: “Vorrei ringraziare tutti, ma in particolare quelle famiglie che ho conosciuto qui in reparto e che, in seguito, hanno reso possibile un’idea trasformandola in realtà; il loro apporto, insieme a quello di benefattori come Faraotti e Gabrielli, è stato determinante tanto quanto i volontari e soci dell’associazione ‘1 Kg e Dintorni’ che si sono dati un gran da fare”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 585 volte, 1 oggi)