ORE 17:05 VARIAZIONE DI BILANCIO INTERVIENE L’ASSESSORE VALENTINO TECA Il nuovo obiettivo per il patto di stabilità è di risparmi pari a 1,78 milioni. Con questa delibera facciamo le variazioni necessarie.

Ci sono anche maggiori spese: riscaldamento energia elettrica derivanti da un incremento dei prezzi per 50 mila euro, rimborsi di occupazione di aree in concessione 48 mila euro, franchigie, 32 mila euro restituiti per oneri incassati ma non dovuti, locazioni di due mezzi dei vigili urbani per 25 mila euro, l’esborso per la somma  per la frana di circa 300 mila euro, estinzione anticipata di mutui pregressi, causa taglio di 500 mila euro dalla spending review che abbiamo evitato con la diminuzione dell’indebitamento per mutui esistenti, quindi abbiamo estinto due mutui con la Cassa Depositi e Prestiti con tasso del 5,18%, mentre noi paghiamo intorno allo 0,5%. Poi 100 mila euro per l’assistenza sociale, a causa di un taglio regionale; 8 mila euro dall’Istituto Studi Medievali Cecco d’Ascoli, 23 mila euro per le festività del patrono, 13 mila euro per la cultura, 48 mila euro per investimenti tecnici, 4 mila euro per una mostra al forte Malatesta. Seguono altre voci elencate dall’assessore.

Siamo riusciti a non incrementare l’Imu e non abbiamo tagliato un centesimo nei servizi e sopratutto nel sociale, e questo è un punto di orgoglio per questa amministrazione.

REGNICOLI, L’ALVEARE: Come al solito arriviamo all’ultimo giorno utile senza poter in nessun modo studiare i dati. Non parliamo di traffico, né di sosta, sul piano regolatore vediamo sindaco e assessore che vanno al Rotary, che fa giustamente il suo, ma noi non ne sappiamo nulla, così sulla Carbon e tante altre cose. Questa è l’ennesima umiliazione. Le nostre proposte non vengono discusse, ad esempio sul Welfare non discutete proposte dal 2009.

Vero,  non si è toccata l’Imu, mentre paghiamo il 116% sulla Tarsu, paghiamo tantissimo per le mense scolastiche, con due bambini, uno all’asilo e uno alle elementari, paghiamo 4200 euro all’anno.

Grida vendetta il prevelamento di 60 mila euro per il Festival delle Idee contro la Crisi, l’Altra Italia: di fronte agli operai disoccupati faremo venire Veneziani e Sgarbi a parlare con loro.

L’aumento dei costi sull’energia elettrica viene assegnato solo in base all’aumento del prezzo. Io dico invece che aumentano pali della luce sperduti nelle frazioni ormai illuminate a giorno.

Per la Saba paghiamo 45 mila euro: non solo non prendiamo nulla dai parcheggi, ma addirittura dobbiamo pagare la Saba se il Comune occupa degli spazi per le manifestazioni pubbliche. Dovevamo fare la gara e la Saba sarebbe dovuta andare via, invece tutto tace.

Per Natale spendiamo 48 mila euro per le luminarie, e va bene, 4 mila euro per le bande natalizie, 7 mila euro per la mostra dei presepi, ma poi abbiamo 60 mila euro per attività natalizie: guardate che 119 mila euro per Natale sono tantissimi, magari sono iniziative grandissime, rititerò quello che ho detto, ma non sappiamo nulla.

28 mila euro per i dissuasori, va bene, ma se pensiamo alle Tofare vediamo che gran casino si è fatto.

Chiedo poi cosa significa il rimborso di 20 mila euro dal gestore dei parchi, verde e parcheggi; cosa significa il reintegro di 32400 al Fondo di Riserva. Non ho capito l’iniziativa Europass-passaporto digitale.

CORRADETTI PD Queste variazioni di bilancio non tengono conto della grave situazione economica del Comune di Ascoli, che ha un deficit strutturale di quasi 5 milioni di euro, riappianato dalla vendita del patrimonio comunale e la dismissione delle riserve delle società comunali. Concordo con Regnicoli su alcune spese eccessive, e chiedo anche di avere più informazioni circa la spesa per l’evento franoso, 300 mila euro. Chiediamo anche di avere più informazioni circa l’aumento dei costi delle utenze energetiche, perché non abbiamo informazioni circa gli interventi per il contenimento di queste spese. Anche nel pomeriggio, a volte, dentro gli uffici amministrativi si accendono i riscaldamenti per assenza di termostati o fotocellule.

D’ISIDORO LISTA CANZIAN Leggo 65 mila euro per i centri di aggregazione giovanile, sapevo che era uno solo. Vorrei saperne di più in merito alle attività culturali, vorrei sapere meglio quali. Mentre i 119 mila euro per le attività natalizie mi sembrano tantissimi. Mentre per l’Issm Cecco d’Ascoli, invece che 8 mila, forse meriterebbe qualcosa di più per aumentarlo a 12 mila euro, perché si stanno qualificando a livello internazionale.

BASTIANI PD Se a Natale dobbiamo fare qualcosa, non capisco perché non lo inseriamo regolarmente nel Bilancio, e invece ad ogni fine anno dobbiamo fare la variazione. Vorrei avere poi, alla fine, un elenco puntuale di questi 119 mila euro, credo sarà un Natale da ridere. Parlo poi degli interventi di somma urgenza: la frana ad esempio è così da 50 anni, in via Adriatico: la strada non è stata interrotta, allora perché “somma urgenza”?

Un velo pietoso per la Saba, o per le consulenze esterne. Sulla illuminazione: perché non partiamo con l’energia solare, magari spendiamo qualcosa di più ma ce li ritroviamo fra qualche hanno.

ANTONINI PDL Non credo che i soldi per iniziative natalizie siano buttati, anzi, il disegno mi sembra ben chiaro. Delle attività di animazione nel centro storico ma non solo, credo ci stia. Sulle luminarie non spendiamo poco, ma sono spese che facciamo per creare una ambientazione natalizia che da quando esistono i centri commerciali è necessaria per il centro. Per il resto parliamo di Capodanno in Piazza, Concerto di Capodanno, bande, mercatini: così si crea un centro storico accogliente. Per quanto riguarda l’Istituto Cecco d’Ascoli credo che sia veramente interessante.

PESARINI PD Ascoltando Antonini sembra che il Natale venga a sorpresa… e allora occorra fare la variazione di bilancio. Ricordo che a fine dicembre occorre controllare e verificare i requisiti antisismici degli edifici comunali.

BELLINI PD Condivido quello che ha detto Antonini sulle attività natalizie in special modo per le attività culturali. Per questo credo che queste attività debbano avere una propria progettualità all’interno del bilancio. Sappiamo già cosa si farà quest’anno? Sulle politiche sociali si parla di storni per meno 100 mila euro. Vorrei sapere dove si è intervenuto: mi sembra che nell’iniziativa La mia Casa vi siano state delle riduzioni del servizio notturno. Ci sono state delle variazioni su Ascoli Piceno Festival, appuntamento prestigioso e che sta aumentando la qualità dei suoi interventi, ma so che versa in situazione finanziaria difficile.

Infine: riguardo l’emergenza neve, abbiamo stanziato dei fondi o variato gli stessi, o no?

FIORAVANTI PDL Il progetto Europass ha l’0biettivo di creare un format sul web e mettere in rete tutte le opportunità che arrivano per associazioni e giovani, progetto che coinvolge anche la Provincia di Ascoli.

ASSESSORE FERRETTI PDL Riguardo il progetto La Mia Casa è stato ridotto il personale notturno, con rapporto di 1 a 3 rispetto al giorno, ma comunque questa riorganizzazione ci è funzionale ad un minimo risparmio per garantire questo ed altri servizi sociali.

BARBONI (LISTA CASTELLI) Tutti questi tagli sono dovute alla famosa spending review, oggi passavo in Corso Vittorio Emanuele e leggevo su un negozio chiuso un cartello, che diceva che grazie alle politiche del governo Monti avevamo un negozio chiuso in più e un disoccupato in più. Invece che chiederci come abbiamo ripianato i 100 mila euro tagliati dalla Regione Marche sul sociale, chiedano alla Regione Marche perché hanno tagliato i soldi.

RISPONDE IL SINDACO CASTELLI Da lunedì abbiamo assicurato i mutui necessari per 8 milioni che ci permettono di sostenere anche le spese di somma urgenza. Noi proponiamo di rinviare ai successivi esercizi finanziari la riqualificazione di Piazza Immacolata e Matteoli.

Potremmo riuscire a realizzare dei parcheggi interrati a Piazza Immacolata se ci prendiamo un po’ di tempo per capire se esistono le possibilità tecniche di un intervento di questo genere, tramite un concorso tra ditte private.

Stesso discorso per la riqualificazione di Piazza Matteotti: abbiamo valutato che le condizione complessive sono tali da poter mantenere l’attuale situazione, differendo nel tempo questa opera non particolarmente urgente, tranne alcuni aspetti superficiali.

Riqualificazione dell’ex Gil: la Asur ha ultimato i suoi lavori di riqualificazione, ha già avviato i servizi per rispondere ai problemi di infiltrazione che riguardano l’area. Interventi concordati con Giovanni Stroppa, direttore di Area Vasta 5. Ci destineremo 100 mila euro.

D’ISIDORO (LISTA CANZIAN) Raccomando massima attenzione per la sosta in piazza Immacolata soprattutto per via Murri.

REGNICOLI L’ALVEARE La viabilità in Piazza Immacolata è pesante, pensando anche con l’arrivo del reparto Firenze che porterà la situazione al collasso. Non prevedere parcheggi o garage interrati in una forma di collaborazione pubblico-privato creerebbe grandi problemi. Sull’ex Gil invece abbiamo delle perplessità legate a quanto si sta facendo col Polo Universitario, perché stiamo perdendo 12 anni e tanti soldi.

CINELLI PDL Negli ultimi 15 anni Piazza Immacolata che via Erasmo Mari non ha ricevuto molta attenzioni. Questa è una sfida che questa amministrazione non può perdere, perché deve essere riqualificata nel migliore dei modi.

 

ORE 16:55 INTERROGAZIONE FALCIANI in merito alla determina del 2012 con la quale, per 18 mila euro, si procedeva alla liquidazione dell’avvocato Aliberti. Questa determina mi sembra un po’ vaga, vorrei avere qualche approfondimento in merito alle cause che riguardano il dottor Monini, citato nella delibera, e quale sarebbe l’attività che sarebbe seguita dal monitoraggio della proprietà Monini, non citata nella delibera e se alla data di nomina ad assessore di Aliberti lui stesso avanzava somme di credito quando è stato nominato.

SINDACO RISPONDE Nel 1978 non venne riconosciuto il rimborso a Monini, con decisione che fu impugnata davanti alla Corte di Ancona, che condannava il Comune al pagamento di 68 milione. Con il ricorso in Cassazione, al suprema corte cassava la sentenza, rimandando la decisione a Bologna. Nel frattempo la ditta falliva.

Nel 2003 la corte di Bologna condannava l’impresa Monini a pagare 106 mila euro a favore del Comune di Ascoli. Nel frattempo venivano revocati alcuni fallimenti come quello di Monini.

Ricordo che l’avvocato e assessore Aliberti ha rinunciato al mandato nel 2009, e con delle determine del 2012 e 2010 il Comune ha saldato al professionista prima 18 mila euro, in precedenza 4 mila (quindi 3 anni tra determina e liquidazione)

FALCIANI Prendo atto della sua precisazione, devo approfondire i dati che lei mi ha dato.

 

ORE 16:46 INTERROGAZIONE FALCIANI In tema di doping nella giostra della Quintana.

RISPONDE IL SINDACO (intanto i banchi del centrosinistra si sono vieppiù riempiti, assente però Antonio Canzian): Abbiamo messo particolare attenzione sulla selezione scientifica e razionalizzando i costi del “settore veterinario” che effettua i controlli della Quintana, e abbiamo quindi collaborato con l’Università di Bologna a prezzi ragionevoli, e abbiamo approvato un testo relativo alla lealtà sportiva oltre che un sistema di analisi per la trasparenza e qualità nell’antidoping.

ORE 16:34 INTERROGAZIONE FALCIANI in merito alle misure dell’Ente Quintana nei confronti del cavaliere Luca Innocenzi di Solestà, considerando che il provvedimento in tribunale si è consolidato.

RISPONDE IL SINDACO L’ente ha preso nota che sarebbe occorso che l’Ente Quintana avrebbe dovuto tener conto della sentenza, come abbiamo fatto dando informazione all’Ente Quintana e anche alla Prefettura. L’Ente non ha impugnato la sentenza del Tribunale di Ascoli, emessa il giorno precedente alla giostra della Quintana.

FALCIANI: Ho qui la lettera da Gaetana Ferri, del Ministero, che ha mandato la lettera al sindaco e all’Ente Quintana. Questa è chiaramente una imboscata fatta per motivi politici, non si può arrivare a due giorni dalla sentenza quando si tratta di qualcosa avvenuto nove mesi prima. E temo che l’Ente Quintana si sia prestato. Se io fossi l’avvocato di Innocenzi, avrei cinque anni di tempo per far valere i diritti del mio assistito. Il fair play nelle cause non esiste. Quindi devo capire.

Caro sindaco non mi ritengo soddisfatto della sua risposta.

Risponde il sindaco ma poi Falciani resta scettico.

 

ORE 16:25 INTERROGAZIONE FALCIANI Chiedo di conoscere se l’assessore Lattanzi ha partecipato alla votazione del 14/2007 sull’Ente Quintana: “L’interrogazione si trasforma in mozione: perché dopo quello che è accaduto a luglio ho studiato tutti gli atti, e quindi ho visto che l’Ente Quintana viene determinato con la votazione del 14/2007. Inoltre dobbiamo trattare dell’articolo 5 dello Statuto sulle cause di ineleggibilità. Ovvero di come le somme tramite l’Ente Quintana arrivano ai Sestieri, e in questi casi ci possono essere dei conflitti di interessi.

 

ORE 16:15 INTERROGAZIONE Il consigliere Falciani parla della sua interrogazione in merito alla autocertificazione necessaria alla partecipazione alla Quintana. Vorrei sapere se l’autocertificazione in merito agli aspetti penali dei concorrenti riguarda sentenze passate in giudicato o anche a sentenze in atto non giunte a conclusione.

RISPONDE IL SINDACO Abbiamo previsto che il cavaliere autocertifichi che non abbia riportato condanne per questioni come maltrattamento di animali, o commesse clandestine. Il riferimento è ordinanza Martini.

FALCIANI: Questo l’ho capito, chiedo solo se l’Ente Quintana chiede che la sentenza sia passata in giudicato, è un conto, se si chiede invece che vi sia una mera sentenza, è un altro. Poi possiamo anche discutere se parliamo di sentenze penali o sentenze civili, ad esempio il pagamento di una ammenda.

ore 16:15 inizia in relazione alla richiesta di Pesarini in merito alla mozione presentata durante il consiglio comunale del 19 novembre. Il presidente del Consiglio Trenta legge il regolamento da applicare in casi simili.

ORE 16:10 inizia il consiglio con l’appello. Presenti diversi consiglieri della maggioranza, nei banchi della minoranza ci sono ancora molti posti vuoti

ASCOLI PICENO – Torna il Consiglio Comunale ad Ascoli, ad appena una settimana dall’ultimo con conclusione infuocata tra il sindaco Castelli e la minoranza Pd rappresentata da Canzian e Pesarini (la volta precedente, sempre in chiusura, i toni si alzarono sempre tra Castelli e il consigliere di opposizione Regnicoli della lista L’Alveare).

Tantissimi i punti all’ordine del giorno con particolare rilevanza ad una serie di interrogazioni che riguarderanno l’Ente Quintana. I temi all’ordine del giorno, di seguito riportati, sono numerosissimi ed è improbabile che si riesca a discuterli tutti. Alcune interrogazioni, tra l’altro, risalgono allo scorso mese di luglio.

L’inizio è previsto alle ore 15.30 di mercoledì 28 novembre.

1. RISPOSTA ALLE SEGUENTI INTERROGAZIONI:
(1° convocazione)
* INTERROGAZIONE N.20 PRESENTATA IN DATA 2/07/2012 DAL CONSIGLIERE FRANCESCO VISCIONE (UDC) CONCERNENTE LA STRADA COMUNALE DI COPERSO
* INTERROGAZIONE N.21 PRESENTATA IN DATA 18/07/2012 DAL CONSIGLIERE FRANCESCO VISCIONE (UDC) CONCERNENTE LA STRADA COMUNALE IN FRAZIONE MARINO DEL TRONTO.
* INTERROGAZIONE N.25 PRESENTATA IN DATA 26/9/2012 DAL CONSIGLIERE GIUSEPPE FALCIANI (LISTA CASTELLI) CONCERNENTE LA DICHIARAZIONE AUTOCERTIFICATA RICHIESTA DALL’ENTE QUINTANA PER L’AMMISSIONE DEI CAVALIERI ALLA GIOSTRA DELLA QUINTANA
* INTERROGAZIONE N.26 PRESENTATA IN DATA 26/9/2012 DAL CONSIGLIERE GIUSEPPE FALCIANI (LISTA CASTELLI) IN MERITO ALLA PARTECIPAZIONE DELL’ASSESSORE LATTANZI ALLA VOTAZIONE DELLA DELIBERA DI GIUNTA COMUNALEN.14/2007 E IN MERITO ALL’ASSEGNAZIONE DI CONTRIBUTI DA PARTE DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE ALL’ENTE QUINTANA.
* INTERROGAZIONE N.27 PRESENTATA IN DATA 26/9/2012 DAL CONSIGLIERE GIUSEPPE FALCIANI (LISTA CASTELLI) IN MERITO ALL’EVOCAZIONE IN GIUDIZIO DELL’ENTE QUINTANA PER LA RIMOZIONE DELLA DELIBERA N.5/12
* INTERROGAZIONE N.28 PRESENTATA IN DATA 26/9/2012 DAL CONSIGLIERE GIUSEPPE FALCIANI (LISTA CASTELLI) IN MERITO ALLE MODALITÀ DI ESECUZIONE, SE AVVENUTE, DELLA MOZIONE APPROVATA CON DELIBERAZIONE CONSILIARE N.10/2012.
* INTERROGAZIONE N.29 PRESENTATA IN DATA 26/9/2012 DAL CONSIGLIERE GIUSEPPE FALCIANI (LISTA CASTELLI) CONCERNENTE LE SENTENZE SUCCEDUTESI NEL TEMPO TRA L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE E IL SIG. MONINI.
* INTERROGAZIONE N.30 PRESENTATA IN DATA 29/9/2012 DAL CONSIGLIERE FRANCESCO VISCIONE (UDC) IN MERITO ALLA PRESENZA DI CINGHIALI NELLA ZONA FRAZIONE VENAGRANDE.

2. VARIAZIONI AL BILANCIO DI PREVISIONE 2012 ED AI RELATIVI DOCUMENTI PROGRAMMATICI 2012-2014.
(1° convocazione)

3. ESTINZIONE ANTICIPATA DI PRESTITI IN ATTUAZIONE DELL’ART. 16, COMMA 6 DEL DECRETO LEGGE 6 LUGLIO 2012, N. 95 E DELL’ART. 8, COMMA 3 DEL D.L. 10 OTTOBRE 2012, N. 174.
(1° convocazione)

4. CONSORZIO UNIVERSITARIO PICENO – RECESSO DEL COMUNE DI OFFIDA E CONSEGUENTE MODIFICA DELL’ARTICOLO 6 DELLA CONVENZIONE QUADRO TRA PROVINCIA DI ASCOLI PICENO, COMUNE DI ASCOLIPICENO, COMUNE DI SAN BENEDETTO DEL TRONTO, UNIONE DEI COMUNI DELLA VALLE DEL TRONTO, COMUNE DI SPINETOLI E COMUNE DI FOLIGNANO.
(1° convocazione)

5. PROPOSTA DI DELIBERAZIONE PRESENTATA DAL CONSIGLIERE MAURO PESARINI AVENTE PER OGGETTO:”ISTITUZIONE E REGOLAMENTO DELLA CONSULTA COMUNALE PER IL COMMERCIO E PER IL TURISMO.
(1° convocazione)

6. MOZIONE PRESENTATA DAL CONSIGLIERE GIUSEPPE FALCIANI (LISTA CASTELLI SINDACO) A SEGUITO DI TRASFORMAZIONE DI INTERROGAZIONE IN MERITO ALLA COMMISSIONE DI ATTI VANDALICI NEI CONFRONTI DEI SESTIERI PIAZZAROLA, PORTA TUFILLA, PORTA ROMANA E SANT’EMIDIO E MINACCE NEI CONFRONTI DEL CONSOLE DI PORTA TUFILLA.
(1° convocazione)

7. MOZIONE PRESENTATA IN DATA 6/2/2012 DAL CONSIGLIERE PESARINI MAURO (PD) + ALTRI CONSIGLIERI DI MINORANZA PER L’ADESIONE ALLA CAMPAGNA “L’ITALIA SONO ANCHE IO” PER I DIRITTI DI CITTADINANZA E IL DIRITTO DI ELETTORATO SENZA DISCRIMINAZIONE DI CITTADINANZA E NAZIONALITA’.
(2° convocazione)

8. MOZIONE PRESENTATA DAL CONSIGLIERE GIUSEPPE FALCIANI (LISTA CASTELLI SINDACO) IN MERITO AI DANNI CAUSATI DA UNA CADUTA DI UN ALBERO IN VIA DELLA RIMEMBRANZA.
(2° convocazione)

9. MOZIONE PRESENTATA DAL CONSIGLIERE MATTEUCCI (LAVORO E LEGALITA’) SUL FENOMENO DELL’ACCATTONAGGIO NEL TERRITORIO COMUNALE.
(2° convocazione)

10. MOZIONE PRESENTATA IN DATA 4/5/2012 DAL CONSIGLIERE EMIDIO TOSTI GUERRA + ALTRI DI SOSTEGNO ALLE PERSONE DISABILI.
(2° convocazione)

11. MOZIONE PRESENTATA IN DATA 16/5/2012 DAL CONSIGLIERE PETRACCI MIRKO (PDL) IN MERITO ALLA DECISIONE DEL COMANDO GENERALE DELL’ARMA DEI CARABINIERI DI CHIUDERE IL 5° NUCLEO ELICOTTERI CARABINIERI (NEC) DI FALCONARA MARITTIMA (AN).
(2° convocazione)

12. MOZIONE PRESENTATA IN DATA 1/8/2012 DAL CONSIGLIERE WALTER BARBONI (LISTA CASTELLI SINDACO) + ALTRI SUL PIANO DI RIORGANIZZAZIONE CHE POSTE ITALIANE VUOLE ATTUARE NELLA FRAZIONE DI POGGIO DI BRETTA CON LA CHIUSURA DELL’UFFICIO POSTALE E DI TAGLIARE N.5 ZONE NEL RECAPITO DI ASCOLI CITTA’.
(2° convocazione)

13. ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL GRUPPO CONSILIARE DELL’ UDC IN MERITO ALL’ISITITUZIONE DELLA ”FAMILY CARD”.
(2° convocazione)

14. ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL GRUPPO CONSILIARE DELL’ UDC IN MERITO AL SOSTEGNO SCOLASTICO.
(2° convocazione)

15. ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL CONSIGLIERE CICCANTI AMEDEO (UDC) PER INVITARE IL SINDACO E LA GIUNTA COMUNALE, NELL’AMBITO DELLE LINEE PROGRAMMATICHE, A PRESENTARE UN NUOVO PROGETTO DI WELFARE COMUNALE.
(2° convocazione)

16. ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL CONSIGLIERE LUCA CAPPELLI -PDL- (PRIMO FIRMATARIO) + ALTRI VOLTO A CELEBRARE OGNI ANNO NELLA GIORNATA DEL 9 NOVEMBRE L’ANNIVERSARIO DELLA CADUTA DEL MURO DI BERLINO E GIORNATA DI LIBERTA’ CONTRO TUTTI I TOTALITARISMI.
(2° convocazione)

17. ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL CONSIGLIERE ANTONIO CANZIAN (PD) + ALTRI PER RICHIEDERE, AL PARLAMENTO ITALIANO, IL RITIRO DELL’EMENDAMENTO CHE PREVEDE L’INTRODUZIONE DELLA POSSIBILTA’ DI VENDITA DEI BENI CONFISCATI ALLE MAFIE.
(2° convocazione)

18. ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL CONSIGLIERE VALENTINA BELLINI (PD) IN MERITO AGLI INTERVENTI A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE NEL COMPARTO DELL’ISTRUZIONE SCOLASTICA.
(2° convocazione)

19. ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL CONSIGLIERE MARCO REGNICOLI (ALVEARE) PER PROMUOVERE PRESSO L’ENTE QUINTANA LA MODIFICA DELL’ART. 8 DEL VIGENTE REGOLAMENTO ELETTORALE.
(2° convocazione)

20. ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL CONSIGLIERE MARCO REGNICOLI (ALVEARE) PER NOMINARE CON URGENZA UNA COMMISIONE PER LA REVISIONE DEGLI STATUTI E DEI REGOLAMENTI DEI SESTIERI E DELL’ENTE QUINTANA.
(2° convocazione)

21. ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL CONSIGLERE MARCO FIORAVANTI (PDL) ED ALTRI CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA PER ESPRIMERE LA PROPRIA SOLIDARIETA’ AL POPOLO ARMENO NELLA LOTTA PER IL RICONOSCIMENTO DELLA VERITA’ E PER LA DIFESA DEI DIRITTI INVIOLABILI.
(2° convocazione)

22. ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL CONSIGLIERE FRANCESCO VISCIONE (UDC) RELATIVO ALLA MANOVRA FINANZIARIA CORRETTIVA INTRODOTTA CON IL DECRETO LEGGE 31/05/2010 N. 78, AVENTE PER OGGETTO: “MISURE URGENTI IN MATERIA DI STABILIZZAZIONE FINANZIARIA E DI COMPETITIVITA’ ECONOMICA”.
(2° convocazione)

23. ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL CONSIGLIERE GIUSEPPE FALCIANI (CASTELLI SINDACO) CIRCA LA LEGITTIMITA’ DEGLI ACCERTAMENTI AMMINISTRATIVI IN TEMA DI SOSTA SULLE ZONE BLU DA PARTE DEGLI AUSILIARI DEL TRAFFICO.
(2° convocazione)

24. ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL CONSIGLIERE MAURO PESARINI (PD) DI ADESIONE ALL’APPELLO AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ON. GIORGIO NAPOLITANO PROMOSSO DALLA ASSOCIAZIONI AVVISO PUBBLICO E LIBERA PER SOLLECITARE INTERVENTI DI CONTRASTO ALLA CORRUZIONE.
(2° convocazione)

25. ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL CONSIGLIERE MARCO REGNICOLI (ALVEARE) PER PREDISPORRE UN SOSTEGNO LOGISTICO ADEGUATO ALLE ESIGENZE DEL TRIBUNALE DI ASCOLI PICENO AL FINE DI MIGLIORARE IL LIVELLO DI SERVIZIO E DELLA SICUREZZA OFFERTI AGLI UTENTI.
(2° convocazione)

26. ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL CONSIGLIERE MARCO REGNICOLI (ALVEARE) PER L’ATTUAZIONE DEL POLO SCOLASTICO PROVINCIALE.
(2° convocazione)

27. ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL CONSIGLIERE CIABATTONI FRANCESCO (PDL) IN MERITO ALLA CAMPAGNA INFORMATIVA SUI DANNI DELL’ALCOOL E SICUREZZA STRADALE.
(2° convocazione)

28. ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL CONSIGLIERE CAPPELLI LUCA (PDL) IN MERITO AL SOSTEGNO E SOLIDARIETA’ AI NOSTRI MILITARI (MARO’) DETENUTI IN INDIA.
(2° convocazione)

29. ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL CONSIGLIERE MIRKO PETRACCI (PDL) IN MERITO AL NUOVO ORARIO ADOTTATO DA TRENITALIA CHE PREVEDE LA SOPPRESSIONE DI 4 CORSE MATTUTINE CON GRAVE DISAGIO AI VIAGGIATORI SALTUARI E AI PENDOLARI
(2° convocazione)

30. ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAI CONSIGLIERI ISOPI (LISTA CASTELLI SINDACO), MATTEUCCI (LAVORO E LEGALITA’) E PETRACCI (PDL) IN MERITO ALLA MANIFESTAZIONE DI CELEBRAZIONE DELLA RICORRENZA DEL 25 APRILE A COLLE SAN MARCO.
(2° convocazione)

31. ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAI CONSIGLIERI CORRADETTI, PESARINI E BASTIANI (PD) SUL RICONOSCIMENTO DEI VALORI DELLA RICORRENZA DEL 25 APRILE.
(2° convocazione)

32. ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL CONSIGLIERE MARCO REGNICOLI (ALVEARE) SULLA CELEBRAZIONE DELLA RICORRENZA DEL 25 APRILE.
(2° convocazione)

33. ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL CONSIGLIERE EMIDIO TOSTI GUERRA + ALTRI PER DEVOLVERE IL GETTONE DI PRESENZA DELLA SEDUTA A FAVORE DEI TERREMOTATI DELL’EMILIA ROMAGNA.
(2° convocazione)

34. ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DAL CONSIGLIERE TOSTI GUERRA (PDL)+ ALTRI CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA PER DESTINARE UN DECIMO DELL’ATTIVO FINANZIARIO ALLA REALIZZAZIONE DEL PROGETTO “QUARTIERE LIBERA TUTTI” PRESENTATO DALL’ASSOCIAZIONE “LA MERIDIANA”
(2° convocazione)

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 717 volte, 1 oggi)