ASCOLI PICENO – Premiati i migliori studenti di tre istituti ascolani che si sono distinti nel percorso di alternanza “scuola-lavoro” nell’anno scolastico 2011/2012.

L’occasione è stata la tavola rotonda “Alternanza scuola-lavoro: un modello di apprendimento per orientare e costruire il futuro delle giovani generazioni” promosso da Confindustria Ascoli Piceno con il suo Gruppo di Lavoro Education, con il contributo della Camera di Commercio locale e del Consorzio Universitario Piceno.

Nella pratica l’alternanza scuola-lavoro consente agli studenti di alternare le lezioni scolastiche con dei periodi trascorsi in azienda, in cui apprendere ed orientarsi al lavoro; ha, quindi, lo scopo di migliorare l’efficacia didattica del percorso scolastico e formativo, puntando sulle competenze e fornendo al giovane l’opportunità di arricchire, con un’esperienza in impresa, il proprio percorso di formazione.

Attraverso l’alternanza si supera la separazione tra teoria e pratica, si rendono i ragazzi “meno timidi” verso il lavoro e si offre la possibilità di acquisire abilità all’interno dell’impresa. Un vero e proprio ruolo di orientamento.

Sono 6 i ragazzi di tre scuole superiori di Ascoli premiati per i migliori percorsi di alternanza svolti nell’anno scolastico 2011/2012: al primo posto Cecilia Emiliucci, al secondo Iris Isufaj, al terzo Sharon Nepa (studentesse dell’Istituto Tecnico Statale Itas “G.Mazzocchi”); al quarto posto Claudia Vetere, al quinto Federica Vagnoni, (entrambe dell’Istituto Tecnico del settore Economico e Licelo Linguistico “A. Capriotti”). Il ragazzo che si è contraddistinto per aver predisposto la migliore relazione finale è stato Simone Anzalone, dell’Ipsia “G.Sacconi”.

Renzo Maria De Santis, Coordinatore del Gruppo di Lavoro Education, ha così commentato: “la cultura del lavoro è un valore della società e questo concetto di lavoro come patrimonio culturale deve sempre più permeare la nostra società. Sempre più mondo delle conoscenze e mondo della pratica dovranno costruire assieme nuovi percorsi, per supportare i giovani ad affrontare con i migliori strumenti possibili il proprio futuro. Riteniamo fondamentale rendere sistematica tale collaborazione e, a conferma di ciò, per l’anno scolastico 2012/2013 numerose aziende associate a Confindustria Ascoli Piceno si sono rese disponibili ad ospitare presso i propri stabilimenti oltre 90 studenti provenienti da 8 Istituti scolastici del Piceno”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 266 volte, 1 oggi)