COSSIGNANO – Continua a far parlare di sé nel panorama delle eccellenze agroalimentari italiane, l’azienda vinicola biologica Fiorano di Cossignano, una giovane realtà del piceno che già da tempo si è imposta all’attenzione del pubblico e degli addetti ai lavori per la qualità della sua produzione completamente biologica.

Dopo il successo riscontrato con la propria produzione vinicola che ha visto premiati con la medaglia d’oro e con la menzione speciale il vino Docg Offida Pecorino “Donna Orgilla 2011” nel concorso nazionale Biodivino 2012 e nel concorso nazionale Biol Wine 2012, con la menzione speciale Biol Wine 2012 il Rosso Piceno Superiore “Terre di Giobbe 2009” e con il diploma assegnato lo scorso 30 novembre a Roma al Sangiovese Fiorano 2011 dalla guida Berebene –vini al di sotto dei 10 euro- del Gambero Rosso, ora l’azienda si appresta a ricevere il prossimo 16 dicembre al Westin Excelsior Hotel di Roma, l’ambitissimo riconoscimento assegnato dalla più estesa guida internazionale degli olii extravergine d’oliva “Flos Olei 2013”.

Il premio “The Best 20” è un riconoscimento di qualità alle 20 migliori aziende nel mondo per la costanza nella produzione di olio extravergine d’oliva e conferma il successo che Fiorano ha appena conseguito lo scorso 25 novembre a Fano nell’ambito del 13° concorso regionale per gli olii extravergini d’oliva Olea –L’oro delle Marche- con ben due premi- 4 Gocce D’oro, sia per l’olio-tipologia blend sia per il monovarietale da oliva tenera ascolana.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 170 volte, 1 oggi)