ASCOLI PICENO – “La parola d’ordine è prevenzione”: inizia così il comunicato della Questura di Ascoli in merito ai controlli antidroga effettuati all’ingresso di un istituto superiore del Piceno. Il tutto, sia detto subito, non ha evidenziato possesso di stupefacenti da parte dei giovani.

Il servizio, per i quali si sono adoperate due unità cinofile, sarà reiterato nei prossimi giorni presso altri istituti.

I controlli, accolti con favore dal preside dagli insegnanti e dalla maggior parte dei ragazzi, sono stati effettuati da personale della Squadra Volante e della Sezione Antidroga della Squadra Mobile con l’ausilio di “Taro” e “Eston”, due splendidi esemplari di pastore tedesco specializzati proprio nella ricerca di stupefacente, provenienti dal reparto cinofili della Questura di Ancona.

“Taro” ed “Eston” estremamente efficaci nei controlli per la ricerca della droga, si sono mostrati molto socievoli con i ragazzi che hanno avuto modo di accarezzarli e coccolarli, così da consentire una proficua familiarizzazione con i giovani studenti pur se in un contesto operativo di attività di polizia.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 989 volte, 1 oggi)