ASCOLI PICENO – Riceviamo e pubblichiamo dalla Cgil Funzione Pubblica, a firma del segretario provinciale Francesco Neroni.

La Provincia di Ascoli Piceno in un anno non è riuscita a far partire un corso di riqualificazione per conseguire la qualifica di Oss (operatore socio sanitario).

L’amministrazione provinciale è riuscita solo ad organizzare un corso per disoccupati, mettendo a rischio i dipendenti delle cooperative che non riescono a riqualificarsi entro i termini dell’accreditamento.

Infatti per continuare a svolgere l’attività di assistenza nelle strutture residenziali gli operatori, anche se in servizio da anni, debbono essere avviate, entro il 31 dicembre, ad un corso di riqualificazione.

La provincia dopo aver aperto ai corsi per Oss a pagamento, producendo una “fabbrica di disoccupati”, sta costringendo anche i lavoratori, che hanno diritto di partecipare ai corsi gratuiti di riqualificazione, a rivolgersi alle strutture private a pagamento.

La Fp Cgil chiede all’amministrazione provinciale di superare al più presto gli ostacoli e di avviare i corsi di riqualificazione nel più breve tempo possibile.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 210 volte, 1 oggi)