ASCOLI PICENO – Assolto perché il fatto non sussiste. Questa la sentenza di assoluzione emessa ieri, 18 dicembre, dal giudice del Tribunale di Ascoli Piceno, Paola Mariani, nei confronti di A.F., trentenne ascolano. Il giovane era accusato di essere evaso dai domiciliari, in seguito ad un provvedimento del Gip del 24 settembre del 2008. Misura cautelativa che stava scontando nella sua abitazione di Ascoli Piceno.

A.F., difeso dall’avvocato Umberto Gramenzi, era ai domiciliari perché il 20 settembre del 2008, in seguito ad una vasta operazione antidroga condotta dai Carabinieri di Ascoli Piceno, a più ampio raggio, il giovane ascolano, insieme ad altre due persone, era stato trovato in possesso di 1,29 grammi di cocaina, 4, 954 chili di hashish e 901, 24 grammi di marijuana. Dopo la convalida dell’arresto, il giudice, Marco Bartoli, assolse il giovane per “non aver commesso il fatto”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 265 volte, 1 oggi)