ASCOLI PICENO – Una nota stampa congiunta di Luciano Agostini e Anna Casini, i “vincitori” delle primarie dei parlamentari del Partito Democratico.

Il risultato di queste primarie è si un chiaro riconoscimento dell’onorevole uscente e del responsabile organizzativo del Pd, ma è soprattutto il frutto di un lavoro che vede al centro un collettivo che in questi giorni si è adoperato per portare a casa il risultato.

Un esito che vede nel capoluogo una grande affermazione di Anna Casini nonostante il poco tempo a disposizione e le difficoltà che caratterizzano il partito ascolano. E’ proprio grazie a questa vittoria riconosciuta non solo in città ma in tutto il territorio piceno che Ascoli viene rimessa al centro del panorama politico.

La partecipazione ottenuta, superiore alla media nazionale, indica una chiara debolezza del sindaco Guido Castelli e della destra ascolana che non riesce ad essere credibile, divisa sempre più in tante correnti personalistiche. Il risultato di queste primarie, indipendentemente dalla persona, è il viatico per la ripresa di un’azione di opposizione incisiva e il ripristino di un percorso unitario che costituisca il presupposto per la costruzione di un progetto alternativo a Castelli.

E’ pertanto importante non disperdere le forze di tutti i cittadini che hanno partecipato a queste primarie, le stesse forze sulle quali ripartite per incrementare il dialogo aperto tra Ascoli Piceno ed il territorio.

Vorremmo infine ringraziare i tanti volontari che per la terza volta in poco più di un mese si sono messi a disposizione del Pd. Un grazie anche ai segretari di circolo che con passione e dedizione, nonostante gli impegni festivi, si sono adoperati per organizzare in ogni città un seggio elettorale. Grazie anche ai sindaci ed agli amministratori del Pd che non hanno mancato di prodigarsi per questo appuntamento. Infine un ringraziamento finale al segretario provinciale Antimo Di Francesco ed all’organizzatore Lucio D’Angelo, persone di cui il Pd non può fare assolutamente a meno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.149 volte, 1 oggi)