ASCOLI PICENO – Capodanno con tinte fosche. E’ stata danneggiata la bacheca di Casapound che si trova all’angolo tra via Cino Del Duca e Piazza del Popolo, nella notte tra lunedì e martedì scorso. A denunciare l’episodio di vandalismo, avvenuto in pieno centro storico, nei pressi del Caffè Ferretti,  è Fabio Di Nicola, responsabile provinciale dell’associazione.

E’ la terza volta in due anni che siamo costretti a denunciare un episodio simile – spiega Di Nicola – nell’assordante silenzio della sinistra cittadina, che non ha mai ritenuto di condannare medesimi, o più gravi fatti notturni.”

“La bacheca è stata danneggiata gravemente per tre volte negli ultimi due anni, resa inservibile con silicone e colla sulla serratura, oltre che imbrattata da vernice spray . Stessa sorte è toccata alla porta del Bolide, la nostra sede, bersaglio di una bomba-carta a poche ore dall’apertura, mentre durante l’estate scorsa l’automobile del nostro coordinatore regionale è stata graffiata con dei chiodi e ne è stato sradicato lo specchietto retrovisore.”

“Evidentemente la nostra voce fuori dal coro dà fastidio a molti – conclude Di Nicola – e la notizia della nostra candidatura alle prossime elezioni politiche è stata mal digerita da qualcuno, che vorrebbe intimidirci sfruttando le ombre della notte, unica cosa che hanno in comune tutti gli episodi sopracitati oltre all’odio recondito e la mano ignota. Il proseguo delle nostre attività sarà la miglior risposta”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.142 volte, 1 oggi)