ASCOLI PICENO – Le statistiche, si sa, non sono la verità assoluta. Ma tentano di avvicinarsi. E così l’anno nuovo non inizia al meglio per il sindaco di Ascoli Guido Castelli, che nella classifica de IlSole24Ore vede scendere il gradimento dei propri cittadini al di sotto del 50%: precisamente 48,5, rispetto al 50,7 con il quale è stato eletto, quindi una flessione del 2,2%. Ma soprattutto, rispetto allo stesso sondaggio del 2011, -3,5%, e si situa all’ottantunesimo posto sui 101 sindaci oggetto dell’indagine.

Il risultato, spiega il giornale di Confindustria, trova corrispondenze anche nell’andamento nazionale, nel quale la maggior parte dei sindaci, ma anche dei presidenti di regione, perdono affidabilità.

Non così, ad esempio, per Gian Mario Spacca, alla guida della regione Marche, che è quarto per indice di preferenza espresso dai cittadini amministrati e soprattutto guadagna ben 4 punti rispetto al 2011, e 0,8 rispetto alle elezioni del 2010.

Primo resta il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, con il 72% dei consensi, secondo il sindaco di Palermo Leoluca Orlando (71%), mentre ultimo è il primo cittadino di Foggia Giovanni Battista Mongelli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 615 volte, 1 oggi)