ASCOLI PICENO – Les jeux sont faits. Il Partito Democratico ha deciso la griglia di partenza: le liste per Camera e Senato sono fatte, o quasi.

Capolista alla Camera (quindi con seggio sicuro) sarà Enrico Letta, vicesegretario nazionale ed ex enfant prodige della politica italiana (ministro a soli 32 anni), ai vertici del partito fin dalla sua costituzione e notoriamente vicino ai poteri forti internazionali (Commissione Trilaterale, Club Bilderberg, Aspen Institute).

Enrico Letta che, senza farlo apposta, proprio in giornata è rimbalzato nella cronaca nazionale per una dichiarazione che sta facendo molto discutere: “Dopo le elezioni, se vinceremo chiederemo ai montiani, al centro, di sostenere il governo Bersani”.

Altra candidata dalla Direzione Nazionale è Stella Bianchi, responsabile per il Partito delle questioni ambientali, quarantenne, in quarta posizione e quindi abbastanza certa dell’elezione.

Questo fa slittare Luciano Agostini, offidano e deputato uscente, in sesta posizione: dovrebbe bastare per la conferma, a meno che il Pd non subisca un tracollo al momento difficile da pronosticare, sondaggi alla mano.

Sarà invece “locale” la scelta del posto blindato al Senato: si tratta di Camilla Fabbri, segretaria provinciale della Cna nella Provincia di Pesaro-Urbino.

La lista marchigiana diffusa nel sito web dal Pd di Monticelli (non ci sono per ora comunicazioni ufficiali nella pagina regionale del Partito), vede, dopo Enrico Letta, Emanuele Lodolini, consigliere comunale a Falconara Marittima e segretario provinciale di Ancona, quindi Marco Marchetti, Stella Bianchi, il vicesindaco di Macerata Irene Manzi, e quindi, al sesto posto, il deputato uscente Luciano Agostini. Dopo Agostini la lista continua con Piergiorgio Carrescia, Paolo Petrini, Alessia Morani, Beatrice Brignone, Andrea Marinelli, Oriano Giovanelli, Ero Giuliodori, Margherita Sorge (assessore a San Benedetto), Eliana Maiolini, Angela Giuseppina Cossiri.

Al Senato, invece, dopo Camilla Fabbri, la seconda posizione è riservata a Riccardo Nencini del Psi (tuttavia in giornata i socialisti, per protesta contro le scelte del Pd, sembra vogliano comporre liste proprie, ndr), mentre in terza c’è Silvana Amati, quindi Francesco Verducci, Mario Morgoni, Anna Casini, Rosa Meloni e Vittoriano Solazzi.

Il segretario del Pd regionale Palmiro Ucchielli esprime “soddisfazione unita al ringraziamento al segretario Bersani ed al partito nazionale per la scelta di candidare il vice segretario nazionale Letta nella nostra regione”.

Soddisfazione viene espressa dallo stesso segretario anche per la capolista al Senato Camilla Fabbri, “ una donna da anni impegnata nel mondo delle piccole e medie imprese, che darà sicuramente un contributo importante nel ruolo che si troverà a ricoprire”.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 941 volte, 1 oggi)