ASCOLI PICENO – Una festa di 18 anni finita quasi in tragedia, per colpa di qualche bicchiere di troppo. Sono Migliorate le condizioni della ragazzina di quattordici anni che, poco dopo la mezzanotte di sabato scorso,  accusò gravi malori, per aver assunto grosse quantità di alcool. La giovane donna si trovava in un locale della zona alta di Ascoli Piceno, per festeggiare il diciottesimo compleanno di un suo amico. In seguito ai primi sintomi accusati, perse conoscenza e venne trasportata d’urgenza all’ospedale, poiché in uno stato prossimo al coma etilico.

Sulla vicenda, però, ora indaga la Procura di Ascoli Piceno. Il Sostituto Procuratore, Umberto Monti, ha aperto un faldone sulla festa di sabato notte, per cercare di far luce sull’episodio che poteva costare la vita alla quattordicenne ascolana. Giunta all’ospedale Mazzoni di Ascoli Piceno, l’equipe medica del Pronto soccorso si rese subito conto della gravità della situazione, decidendo, così, di praticarle un’accurata lavanda gastrica, tenendola successivamente in osservazione. Dopo essersi ristabilita, la quattordicenne è stata sentita dagli inquirenti. Sentite anche le testimonianze di tutti gli invitati della festa, alla quale presero parte alcuni minorenni.    

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 590 volte, 1 oggi)